Elezioni amministrative, agevolazioni di viaggio per gli elettori

Elezioni amministrative, agevolazioni di viaggio per gli elettori

Elezioni amministrative, agevolazioni di viaggio per gli elettori

In vista delle prossime elezioni amministrative nelle Regioni a statuto ordinario di domenica 15 e lunedì 16 maggio 2011, con eventuale turno di ballottaggio il 29 e 30 maggio 2011, si segnalano le principali condizioni relative alle agevolazioni di viaggio che saranno applicate dagli Enti e Società competenti, a favore degli elettori che, in occasione delle consultazioni indicate in oggetto, si recheranno a votare presso il proprio comune di iscrizione elettorale.

 

AGEVOLAZIONI PER I VIAGGI FERROVIARI La società Trenitalia S,p,a, ha diramato ai propri Uffici territoriali le direttive di competenza. Tali direttive sono elaborate sulla base della "Disciplina per i viaggi degli elettori" di cui all'Ordine di servizio n. 7/2010 del 4 marzo 2010 e successive modificazioni, della medesima società Trenitalia consultabile sul sito www.trenitalia.com>AreaClienti>Condizionidi  trasporto>Elettori. Inoltre, presso gli sportelli delle biglietterie è affisso un apposito nuovo "AVVISO" ai viaggiatori, al fine di evidenziare agli elettori le particolari condizioni che disciplinano i biglietti emessi in loro favore.

  

Per i viaggi degli elettori residenti in Italia, i biglietti ferroviari nominativi, di andata e ritorno, a tariffa ridotta, sono rilasciati dietro esibizione della tessera elettorale e di un documento d'identità, (unicamente per il viaggio di andata, solo per gli elettori residenti in Italia, è ammessa l'autocertificazione). Tali biglietti ferroviari hanno un periodo di utilizzazione di venti giorni (stabilito per ogni consultazione) e devono essere convalidati prima di iniziare il viaggio di andata e quello di ritorno. Pertanto, in occasione delle consultazioni del 15 e 16 maggio,  il viaggio di andata non può essere effettuato prima del 7 maggio 2011 e quello di ritorno oltre il 26 maggio 2011.

  

In occasione dell'eventuale turno di ballottaggio del 29 e 30 maggio 2011, il viaggio di andata non può essere effettuato prima del 21 maggio e quello di ritorno oltre il 9 giugno 2011. Per i viaggi degli elettori provenienti dall'estero l'agevolazione è applicata su presentazione della tessera elettorale o della cartolina-avviso o della dichiarazione dell'autorità consolare italiana attestante che il connazionale, titolare della dichiarazione stessa, si reca in Italia per esercitare il diritto di voto, con l'indicazione dell'agevolazione di viaggio spettante. Per quanto riguarda il periodo di utilizzazione del biglietto, il  viaggio  di  andata  può   essere   effettuato    al     massimo    un mese    prima    del      giorno   di   apertura   del  seggio elettorale e quello di ritorno al massimo un mese dopo il giorno di chiusura del seggio stesso. In occasione del viaggio di ritorno l'elettore - sia residente in Italia che proveniente dall'estero - deve sempre esibire, oltre al documento di riconoscimento personale, la tessera elettorale regolarmente vidimata  col  bollo  della   sezione  e  la   data  di  votazione o, in mancanza di essa, un'apposita dichiarazione rilasciata dal presidente del seggio che attesti l'avvenuta votazione.

 

AGEVOLAZIONI PER  I  VIAGGI VIA MARE

II Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - Direzione Generale per il trasporto marittimo interno, ha diramato alle società di navigazione concessionarie appartenenti al Gruppo Tirrenia {Tirrenia. Caremar, Siremar, Toremar e Saremar) le direttive per l'applicazione, nell'ambito del territorio nazionale, delle consuete agevolazioni a favore degli elettori residenti in Italia e di quelli provenienti dall'estero che dovranno raggiungere il comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, per poter esercitare il diritto di voto.

In particolare a tali elettori verrà applicata di norma la tariffa con riduzione del 60% sulla "tariffa ordinaria", nel caso in cui gli elettori abbiano diritto alla tariffa in qualità di residenti, le biglietterie autorizzate applicheranno sempre la "tariffa residenti" ad eccezione dei casi in cui la "tariffa eiettori" risulti più vantaggiosa di quella residenti.

 

L'agevolazione, che si applica in prima e seconda classe (poltrone, cabine, passaggio ponte), ha un periodo complessivo dì validità dì venti giorni e viene accordata dietro presentazione della

documentazione elettorale e di un documento di riconoscimento. Nel viaggio di ritorno dovrà essere esibita la tessera elettorale, recante il timbro dell'ufficio elettorale di sezione.

  

AGEVOLAZIONI AUTOSTRADALI

Si comunica inoltre che l'Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori (A.I.S.C.A.T,), ha comunicato l'adesione delle Concessionarie autostradali alla richiesta di gratuità del pedaggio, sia all'andata che al ritorno, per i soli elettori italiani residenti all'estero, che verrà accordata secondo le  consuete   modalità,  su tutta  la  rete  nazionale, con  esclusione   delle   autostrade controllate con sistema di esenzione di tipo "aperto" sia per il viaggio di raggiungimento del seggio sia per quello dì ritorno.

  

Pertanto, gli elettori residenti all'estero che intendano rientrare in Italia per esercitare il diritto di voto ed usufruire delle agevolazioni di che trattasi, dovranno esibire, in occasione del viaggio di andata, direttamente presso il casello autostradale, idonea documentazione elettorale e un documento di riconoscimento, e, al ritorno, la tessera elettorale personale munita del bollo della sezione presso la quale hanno votato. Le agevolazioni in oggetto saranno accordate: per il viaggio di andata, a decorrere dalle ore 22 del 10 maggio 2011 per il primo turno di votazione e dalle ore 22 del 24 maggio 2011 per l'eventuale ballottaggio; per il viaggio di ritorno, dal giorno di inizio delle operazioni di voto fino alle ore 22 del 21 maggio 2011 per il primo turno di votazione e fino alle ore 22 del 4 giugno 2011 per l'eventuale ballottaggio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -