Elezioni amministrative, la Lega annuncia ufficialmente: "Soli a Rimini e Ravenna"

Elezioni amministrative, la Lega annuncia ufficialmente: "Soli a Rimini e Ravenna"

Elezioni amministrative, la Lega annuncia ufficialmente: "Soli a Rimini e Ravenna"

RAVENNA - La Lega Nord correrà da sola alla prossime elezioni amministrative di maggio, che vedranno il rinnovo delle amministrazioni comunali di Rimini e Ravenna e la Provincia di Ravenna. Ad annunciarlo ufficialmente è il deputato leghista e segretario regionale della Lega Nord per la Romagna Gianluca Pini, che parla di primi turni di eventuali ballottaggi come una sorta di "primarie di centro-destra". Dure le critiche agli alleati del PdL.

 

Dice Pini: "Devo ammettere che non siamo molto confortati dai possibili alleati politici locali: la nostra determinazione e compattezza si scontrano con le situazioni di divisione interna al PdL in molte delle realtà romagnole. Tuttavia l'obiettivo primario rimane quello di sostituire gli amministratori di sinistra con una nuova classe dirigente, preparata, con idee fresche e innovative; una classe dirigente che in questi anni la Lega Nord Romagna ha contribuito a formare, tanto da ricevere l'apprezzamento dei cittadini romagnoli che hanno la fortuna di non essere governati da giunte di sinistra".


E ancora: "Questo obiettivo comunque non può prescindere da un principio di coerenza e lealtà nei confronti del modo di far politica della Lega Nord Romagna che, a livello locale, sempre più si differenzia dal modello gestionale del Popolo della Libertà. Con i nostri alleati di governo condividiamo i valori fondanti del mondo occidentale, ma a livello locale ciò non è sufficiente a garantire alleanze a prescindere".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quindi la conclusione: "Per questo, allo scopo di evitare fraintendimenti politici, ribadiamo in maniera chiara che, pur guardando favorevolmente ad un progetto politico di centro destra unitario, riteniamo opportuno lasciare che nelle grandi realtà, al primo turno, la Lega Nord Romagna corra con un proprio candidato, in modo da misurare, direttamente e con il voto democratico dei cittadini ( e non con delle primarie farsa come quelle del PD che si sono viste in giro per l'Italia), il suo gradimento anche rispetto ad eventuali candidati di papabili alleati. Ho espresso chiaramente questo concetto ai vertici della Lega Nord Romagna, chiarendo che questo pensiero è condiviso dalla totalità dei militanti romagnoli, e un paio di giorni fa a cena ne ho discusso direttamente con il Segretario Federale".

Solo l'intervento dall'alto cambierà le cose: "Pertanto, salvo ulteriori considerazioni politiche di livello nazionale che lascio alla valutazione di Umberto Bossi, la linea della Lega Nord Romagna per le amministrative è per una corsa solitaria al primo turno che, ribadisco, deve essere letta come vere primarie di popolo. Vogliamo pesare la freschezza dei nostri candidati senza I problemi che un alleato diviso, litigioso e in ritardo sui programmi può scaricarci addosso. A Ravenna per provincia e comune e a Rimini per il solo comune cercheremo quindi di portare il nostro candidato al ballottaggio contro la sinistra; vinca il migliore".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -