Elezioni, Forlì: sprint finale per scegliere i candidati

Elezioni, Forlì: sprint finale per scegliere i candidati

“Fare il parlamentare è una cosa seria: mettiamo da parte le alchimie politiche”. Alessandro Castagnoli, neo segretario del Partito democratico forlivese, mette le mani avanti in vista di una tre giorni di consultazioni tra i circoli del territorio che porterà alla definizione dei candidati del territorio locale nelle liste regionali del Pd per Camera e Senato. Dopo il ritiro di Roberto Pinza, resta in lizza Giuliano Pedulli (nella foto) a caccia della conferma a deputato.


Assieme a lui a contedersi il seggio da parlamentare alla camera e quello al Senato lasciato libero dal passo indietro compiuto da Pinza (“sono onorato che a compierlo sia stato proprio lui, una personalità di rango nazionale del nostro territorio”, ha commentato Castagnoli), ci sono altri pretendenti, o presunti tali.


Tanti i nomi che circolano con insistenza nelle ultime ore, come ad esempio quello della presidente di Romagna Acque, Ariana Bocchini, che risponderebbe alla forte ‘domanda’ di candidati di sesso femminile, ai criteri di serietà e competenza e in parte anche al tanto acclamato ‘rinnovamento’.


Spazio anche per Ubaldo Marra, che potrebbe andare a coprire il ‘vuoto’ della quota ex repubblicana del Pd al posto del senatore Andrea Manzella, che sembra ormai aver esaurito le legislature a disposizione. C’è pure chi ha avanzato il nome di un ‘giovane’, l’ex segretario dei Ds di Forlì, Marcello Rosetti, attualmente responsabile degli enti locali per il Pd regionale.


Non è escluso neppure che si tenti di giocare la carta dell’outsider, andando a ‘pescarla’ nel mondo della cosiddetta società civile. Sulla stampa sono emersi i nomi di Graziano Rinaldini, presidente di Formula Servizi, Bruno Grandi (vice presidente del Coni nazionale e presidente della Federazione internazionale di ginnastica).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -