ELEZIONI: ISTRUZIONI PER L'USO

ELEZIONI: ISTRUZIONI PER L'USO

Ecco tutte le informazioni utili per esercitare il diritto di voto correttamente. In mano molti elettori si troveranno fino a quattro schede: le istruzioni su come distinguerle e come fare a esprimere le preferenze.

 

QUANDO SI VOTA

Sabato 6 giugno dalle 15 alle 22

Domenica 6 giugno dalle 7 alle 22

In caso di ballottaggio si tornerà alle urne domenica  21 giugno dalle ore 8 alle ore 22, e lunedì 22 giugno dalle ore 7 alle 15, contemporaneamente alla consultazione referendaria.

 

COSA AVERE CON SE'

Per votare serve la tessera elettorale, se l'elettore l'ha smarrita può richiedere una nuova tessera all'ufficio elettorale del proprio Comune di appartenenza. La tessera elettorale va esibita assieme ad un documento di identità.

 

LE SCHEDE

Elezioni europee: scheda marrone (vedi il fac-simile)

Elezioni per la Provincia di appartenenza: scheda gialla (fac-simile esempio FC - fac-simile esempio RN)

Elezioni per il Comune di appartenenza: scheda azzurra (fac-simile FORLI' - fac-simile CESENA)

Elezioni per la Circoscrizione: scheda rosa 

 

DIVIETO DI PORTARE IN CABINA CELLULARI E APPARECCHI FOTOGRAFICI

E' fatto divieto di introdurre all'interno delle cabine elettorali telefoni cellulari o altre apparecchiature in grado di fotografare o registrare immagini. Gli eventuali contravventori al divieto sono puniti con l'arresto da tre a sei mesi e con l'ammenda da 300 a 1.000 euro.

 

SERVIZI PER DISABILI

Gli elettori non deambulanti possono votare esibendo un certificato medico apposito rilasciato dalla Ausl: in questo modo potranno votare in ogni sezione del Comune. Resta fermo anche per questa categoria l'obbligo di esibire tessera elettorale e documento di riconoscimento. Chi, invece, è fisicamente impedito può essere assistito nel voto da un altro elettore liberamente scelto. Per esercitare questo diritto occorre una certificazione rilasciata dall'Ausl sulla propria tessera elettorale.

 

AGEVOLAZIONI BIGLIETTO DEL TRENO

E' previsto il rilascio di biglietti ferroviari nominativi per viaggi, in 1^ e in  2^ classe,  di andata e ritorno - dietro esibizione della tessera elettorale e di un documento d'identità - con applicazione della riduzione del 60% sulle tariffe ordinarie Espressi, regionali e regionali con applicazione sovraregionale. Qualora l'elettore sia sprovvisto di tale tessera, solo per il viaggio di andata (e, comunque, solo per gli elettori residenti in Italia), è ammessa l'autocertificazione da presentare, unitamente ad un documento d'identità, esclusivamente al personale di biglietteria (ovvero al personale di bordo, nel caso in cui la stazione di origine del viaggio sia disabilitata o impresenziata). Resta inteso che, in ogni caso, in occasione del viaggio di ritorno, l'elettore dovrà comunque esibire, oltre al documento di riconoscimento personale, la tessera elettorale regolarmente vidimata col bollo della sezione e la data di votazione o, in mancanza di essa, un' apposita dichiarazione rilasciata dal presidente del seggio che attesti l'avvenuta votazione. Per l'utilizzo di treni IC, IC PLUS, ICN, ES* ed ES* Fast, ES* city, AV ed  AV Fast o il servizio cuccetta o VL deve essere corrisposto il relativo cambio servizio a prezzo intero.

 

AGEVOLAZIONI AUTOSTRADALI

Si comunica inoltre che l'Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori (A.I.S.C.A.T.), ha comunicato l'adesione delle Concessionarie autostradali alla richiesta di gratuità del pedaggio, sia all'andata che al ritorno, per gli elettori residenti all'estero, con le stesse modalità applicate nelle precedenti tornate elettorali. Pertanto, gli elettori residenti all'estero che intendano rientrare in Italia per esercitare il diritto di voto ed usufruire delle agevolazioni di che trattasi, dovranno esibire, all'andata, idonea certificazione elettorale e, al ritorno, la tessera elettorale personale munita del  bollo della sezione presso la quale hanno votato.

 

 

SCHEDA AZZURRA:

ELEZIONI NEI COMUNI SOPRA I 15.000 ABITANTI: IL VOTO DISGIUNTO

La scheda reca i nomi e i cognomi dei candidati alla carica di sindaco, scritti entro un apposito rettangolo, al cui fianco sono riportati i contrassegni della lista o delle liste con cui il candidato è collegato. L'elettore può votare:

  • Per una delle liste tracciando un segno sul relativo contrassegno; il voto così espresso si intende attribuito anche al candidato sindaco collegato; è possibile esprimere solo una preferenza di un candidato consigliere sulla linea a fianco del simbolo.
  • per un candidato a sindaco tracciando un segno sul relativo rettangolo, non scegliendo alcuna lista collegata; il voto così espresso si intende attribuito solo al candidato alla carica di sindaco;
  • per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una delle liste collegate tracciando un segno sul relativo contrassegno; il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista collegata; è possibile esprimere solo una preferenza di un candidato consigliere sulla linea a fianco del simbolo.
  • per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una lista non collegata tracciando un segno sul relativo contrassegno; il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista non collegata (cd. "voto disgiunto"). Per quest'ultima è possibile esprimere solo una preferenza di un candidato consigliere nella linea a fianco al simbolo.

SCHEDA AZZURRA:

ELEZIONI NEI COMUNI SOTTO I 15.000 ABITANTI

L'elettore, con la matita copiativa, potrà esprimere il proprio voto:
- tracciando un solo segno di voto sul nominativo di un candidato alla carica di sindaco;
- tracciando un solo segno di voto sul contrassegno di una delle liste di candidati alla carica di consigliere;
- tracciando un segno di voto sia sul contrassegno prescelto che sul nominativo del candidato alla carica di sindaco collegato alla lista votata.

L'elettore potrà altresì manifestare un solo voto di preferenza per un candidato alla carica di consigliere comunale, segnando, sull'apposita riga stampata sulla destra di ogni contrassegno di lista, il nominativo del candidato preferito appartenente alla lista prescelta.

 

SCHEDA GIALLA: ELEZIONI PROVINCIALI

Ciascun elettore può votare:
• per uno dei candidati al consiglio provinciale, tracciando un segno sul relativo contrassegno; il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di consigliere provinciale, sia al candidato alla carica di presidente della provincia collegato;
• per uno dei candidati alla carica di presidente della provincia, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per uno dei candidati al consiglio provinciale ad esso collegato, tracciando anche un segno sul relativo contrassegno; il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di consigliere provinciale corrispondente al contrassegno votato, sia al candidato alla carica di presidente della provincia;
• per un candidato alla carica di presidente della provincia, tracciando un segno sul relativo rettangolo; il voto così espresso si intende attribuito solo al candidato alla carica di presidente della provincia.

Per le elezioni provinciali non è ammesso il "voto disgiunto", cioè il voto per un presidente della provincia di un gruppo o di un gruppo di liste e per un candidato al consiglio provinciale di un altro gruppo o gruppo di liste.

 

SCHEDA MARRONE: ELEZIONI EUROPEE

L'Emilia Romagna appartiene alla circoscrizione II - ITALIA NORD-ORIENTALE, insieme al Veneto, al Trentino-Alto Adige, al Friuli-Venezia Giulia. In tale circoscrizione la scheda è di colore marrone.  Le liste ammesse sono 14. Il voto di lista si esprime tracciando sulla scheda, con la matita copiativa, un segno sul contrassegno corrispondente alla lista prescelta.

 

I voti di preferenza - nel numero massimo di tre, tranne che per le liste di minoranza linguistica collegate ad altra lista per le quali può esprimersi una sola preferenza - si esprimono scrivendo nelle apposite righe, tracciate a fianco e nel rettangolo contenente il contrassegno della lista votata, il nome e cognome o solo il cognome dei candidati preferiti

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -