Elezioni, la Lega lancia Pini a Forlì. "Prematuro parlarne"

Elezioni, la Lega lancia Pini a Forlì. "Prematuro parlarne"

Elezioni, la Lega lancia Pini a Forlì. "Prematuro parlarne"

Un percorso comune nel centrodestra in vista delle elezioni comunali di Forlì nel 2009 è possibile, magari con Gianluca Pini candidato sindaco. Sono le parole del segretario provinciale di Lega Nord, Piero Fusconi, che torna sulla polemica con Vittorio Dell'Amore (An) e lancia la possibilità che il deputato leghista (l'unico forlivese in parlamento) possa correre per la poltrona di primo cittadino. Il diretto interessato non si tira indietro, ma dice: "prematuro parlarne".

 

La candidatura lanciata da Fusconi nasce a seguito delle polemiche di questi giorni con Dell'Amore. Una frattura che Fusconi cerca di ricucire augurandosi "che la parte di An dentro il PDL abbia veramente a cuore un progetto e un percorso comune per governare Forlì dal 2009, magari, anche se questo può sembrare una valutazione di parte, proprio con Gianluca Pini come candidato a sindaco. Personalmente spero lui dia la sua disponibilità anche se il candidato non dovesse essere Pinza". L'allusione è alla battuta di Pini, che ha dichiarato nei giorni scorsi di essere pronto a candidarsi "per il gusto di veder perdere Pinza".

 

Pini non nasconde l'apprezzamento per le parole di Fusconi: "mi fa piacere che la sezione di Forlì abbia questa fiducia nei miei confronti - dichiara il deputato del Carroccio - ma è ancora prematuro parlarne".

 

Riguardo, invece, alla scelta di Sergio Cofferati di abbandonare la corsa per le elezioni 2009 a Bologna, l'analisi del leader di Lega Nord Romagna è chiara: "L'uscita di scena non è così improvvisata come sembra - spiega Pini - perché Caronna (segretario regionale del Pd, ndr) che non è uno stupido, ha capito che la situazione era insostenibile". Una scelta, per Pini, operata da un lato perché non c'era sufficiente consenso attorno a Cofferati, dall'altro perché la presenza del ‘cinese' rendeva difficile un'alleanza con Rifondazione comunista.

 

Pini non contesta "le insindacabili motivazioni familiari" che hanno spinto il sindaco di Bologna a fare il passo indietro, ma ricorda agli avversari del Pd che "la gente non è stupida e capisce che dietro a questa scelta c'è una ben precisa motivazione politica".

 

Il deputato leghista non crede neppure che a Forlì, comune centrale per l'azione della Lega, possa essere riproposto lo ‘schema' bolognese: "a Forlì Nadia Masini ha già detto di voler correre alle primarie e fare un passo indietro oggi sarebbe tardivo. Più probabile che dalle primarie il sindaco forlivese esca indebolito e a quel punto subentri Roberto Pinza nel ruolo di ‘salvatore' della patria".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Marco Di Maio

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    Bhe la lega col pdl non c'entra proprio nulla. ha tutto il diritto di presentare un proprio candidato se ritiene quello del pdl non di suo gradimento. Io registro solo il fatto che Pini promise un candidato non di bandiera. Anche se secondo me sarebbe meglio che il centro destra si presentasse con un unico candidato allo scontro con il candidato del PD

  • Avatar anonimo di stefano
    stefano

    E' un gioco delle parti un pò stucchevole, hanno già deciso che il candidato sia Nervegna, ma buona parte del Pdl non lo digerisce...

  • Avatar anonimo di Brenno
    Brenno

    la politica è fatta anche di sti giochi...tutta la politica di qualsiasi schieramento si tratti.. detto ciò spero vivamente che Pini sia il candidato per il centro destra alla carica di Sindaco di Forlì. ha sempre avuto il mio voto e questa volta glielo darei ancora più convinto.

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    Articolo Romagna oggi 9 luglio 2008 - 9.51 Forlì: alle amministrative 2009 il Centrodestra punta alla coesione. Pini "Ho già in testa un nome, che non rivelerò nemmeno sotto tortura e non si tratta di un candidato di bandiera." Ammazza che coerenza

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -