Elezioni: ''Il Pd correrà da solo anche in Emilia-Romagna''

Elezioni: ''Il Pd correrà da solo anche in Emilia-Romagna''

Anche in Emilia-Romagna il Partito democratico correrà da solo. Il segretario regionale Salvatore Caronna lo dice a chiare lettere, fissando il 2009 come l’anno in cui l’Unione cesserà di esistere. “Le alleanze del 2004 – afferma Caronna - hanno il dovere di portare a compimento il loro mandato, anzi è un tradimento rompere quelle alleanze”. Ma poi, alle prossime elezioni si aprirà “una fase nuova” e verranno abbandonate “maggioranze coatte non in grado di governare”.


In Emilia-Romagna il Partito democratico governa pressochè ovunque, a cominciare dalla Regione, scendendo nelle Province, fino ai Comuni; ma anche nelle aziende pubbliche, negli enti partecipate e in tutti gli organismi di emanazione pubblica. Finora lo ha sempre fatto stringendo alleanze con gli altri partiti di sinistra, subendone poi le turbolenze nel corso delle legislature.


E’ successo a Bologna, dove la sinistra ha abbandonato la giunta Cofferati, ma è accaduto anche in altri comuni capoluogo di provincia e non solo. In Romagna, a Forlì, ad esempio, i Verdi sono usciti da Provincia e Comune.


Ma correndo da solo il Pd non rischierà un flop? "Gli 'scafati' che pensano che se andiamo da soli perdiamo sono gli stessi che prima delle primarie dicevano 'verrà poca gente' – commenta Caronna dando uno sguardo anche allo schieramento di centrodestra-. Le coalizioni costruite nel passato, le due armate contrapposte, non reggono più".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -