Elisa Claps, il dna di Restivo sulla maglietta della ragazza

Elisa Claps, il dna di Restivo sulla maglietta della ragazza

Elisa Claps, il dna di Restivo sulla maglietta della ragazza

ROMA - Sulla maglia di Elisa Claps, la potentina scomparsa il 12 settembre 1993 e i cui resti sono stati trovati nel sottotetto della chiesa della Santissima Trinità di Potenza lo scorso 17 marzo, sono state rilevate tracce del Dna di Danilo Restivo, 39 anni, unico indagato per l'omicidio della ragazza. L'uomo si trova detenuto in attesa di giudizio in Gran Bretagna per l'omicidio di una sarta inglese, ed è oggetto di un mandato d'arresto europeo per il delitto di Elisa.

 

L'indiscrezione è del giornalista Giuseppe Rinaldi, inviato e autore di 'Chi l'ha visto?'. Sarebbero i risultati di una seconda perizia genetica, dopo quella affidata al professor Vincenzo Pascali dal giudice per le udienze preliminari Attilio Franco Orio che aveva accolto la richiesta dei pubblici ministeri di Salerno Luigi D'Alessio e Rosa Volpe.

 

Al momento dell'arresto in Gran Bretagna, Restivo non aveva voluto sottoporsi al prelievo di sangue e saliva richiesto con rogatoria dai pm salernitani, per cui la polizia inglese aveva sequestrato suoi oggetti. Da questi il medico legale Vincenzo Pascali aveva estratto il "probabile" Dna dell'imputato, che era risultato differente dai profili genetici isolati su alcuni reperti trovati nel sottotetto della chiesa.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -