Emergenza clandestini a Lampedusa, Maroni: ''L'Ue ci ha lasciati soli''

Emergenza clandestini a Lampedusa, Maroni: ''L'Ue ci ha lasciati soli''

Emergenza clandestini a Lampedusa, Maroni: ''L'Ue ci ha lasciati soli''

ROMA - Continuano senza sosta gli sbarchi di profughi a Lampedusa. Il sindaco Bernardino De Rubeis, definendo la situazione "insostenibile", ha chiesto al ministro dell'Interno Roberto Maroni di riaprire il Centro di identificazione ed espulsione per fronteggiare l'emergenza. Il titolare del Viminale, intervistato al Tg5, ha accusato l'Europa di non fare nulla. "Ho chiesto l'intervento urgente dell'Unione europea perché il Maghreb sta esplodendo", ha affermato Maroni.

 

"C'è un terremoto istituzionale e politico che rischia di avere un impatto devastante su tutta l'Europa attraverso l'Italia. Noi siamo come al solito lasciati soli - ha proseguito il ministro leghista -. Stiamo gestendo l'emergenza umanitaria con la protezione civile. E' indispensabile l'intervento dell'Europa". Maroni ha quindi affermato che chiederà al ministro degli esteri tunisino "l'autorizzazione per i nostri contingenti a intervenire in Tunisia per bloccare i flussi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -