Emergenza profughi, Berlusconi: ''È uno tsunami umano''

Emergenza profughi, Berlusconi: ''È uno tsunami umano''

Emergenza profughi, Berlusconi: ''È uno tsunami umano''

ROMA - Per fronteggiare l'emergenza profughi il governo punta ad ottenere il rimpatrio di cento tunisini al giorno. Venerdì mattina si è svolta a Palazzo Chigi la prima riunione della cabina di regia su Lampedusa. Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha evidenziato come i flussi migratori stiano assumendo le dimensioni di uno "tsunami umano" e che per tal ragione la "prima soluzione" è quella dei rimpatri, mentre "saranno provvisorie" le tendopoli.

 

Sulla soluzione provvisoria delle tendopoli Berlusconi deve fare i conti con le Regioni. "Abbiamo chiesto un nuova proposta che l'Esecutivo si è riservato di presentare martedì", ha reso noto il Presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani. Su un accordo con la Tunisia, il premier si è detto ottimista perché è nel loro interesse "fermare le giovani generazioni a lavorare nel loro territorio e saranno allettati dal Piano Marshall che abbiamo in mente e che prevede un intervento massiccio dell'Europa non solo per la Tunisia ma per tutti i paesi dell'area".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Lunedì si tratterà di convincere, e se serve costringere, la Tunisia a tener fede agli impegni presi", ha affermato il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, annunciando che allo studio c'è la concessione di permessi di soggiorno temporanei ai migranti che vogliono ricongiungersi con familiari in altri Paesi. "È anche uno strumento di pressione - ha detto Maroni - per fare capire all'Europa che, di fronte al diniego di collaborazione, noi intendiamo attuare i principi di solidarietà europea e chi vuole andare in Francia non può essere costretto a rimanere".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -