Emergenza rifiuti in Campania, il governo manda l'Esercito

Emergenza rifiuti in Campania, il governo manda l'Esercito

Emergenza rifiuti in Campania, il governo manda l'Esercito

ROMA - Il governo approva una serie di misure contro l'emergenza rifiuti in Campania. Il decreto varato dal Consiglio dei ministri prevede l'impiego delle Forze armate per gli impianti di Cdr, l'obbligo di completamento del termovalorizzatore di Acerra e una nuova disciplina tecnica per evitare il blocco degli impianti di lavorazione dei rifiuti. Decisa anche la parificazione delle Forze armate agli agenti di pubblica sicurezza "nel contesto d'emergenza" in cui versa la Campania.

 

Il decreto-legge approvato oggi dal Consiglio dei ministri completa "il quadro delle iniziative tese a assicurare lo smaltimento dei rifiuti nella regione Campania ed il superamento dell'emergenza in atto".

 

Oltre all'impiego delle Forze armate, riferisce palazzo Chigi, per "la conduzione tecnica ed operativa degli impianti di selezione e trattamento dei rifiuti", viene sancito "l'obbligo di completare il termovalorizzatore di Acerra". 

 

La norma varata dall'Esecutivo dispone anche "l'introduzione di una nuova disciplina tecnica relativa alla lavorazione dei rifiuti negli impianti di selezione e trattamento meccanico consente di evitarne il fermo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -