Emergenza rifiuti in Campania, interventi contro i topi

Emergenza rifiuti in Campania, interventi contro i topi

Napoli - Il dipartimento di prevenzione della Asl Napoli 1 ha effettuato, nelle ultime due settimane di emergenza rifiuti, 606 interventi di disinfezione sul territorio cittadino. Lo rende noto un comunicato della Asl. 90 interventi hanno riguardato la bonifica urbana dei distretti, 44 (Chiaia-San Ferdinando-Posillipo) e 51(Avvocata-Montecalvario-Pendino e Mercato); 103 interventi sono stati effettuati nei distretti 45 (Fuorigrotta-Bagnoli) e 46 (Soccavo-Pianura); 73 interventi nei distretti 47 (Vomero-Arenella) e 49 (San Carlo all'Arena-Stella); 205 interventi nei distretti 48 (Chiaiano-Piscinola-Marianella) e 50 (Scampia-Miano-S.Pietro a Paterno-Secondigliano); 135 interventi nei distretti 52 (Barra-S.Giovanni-Ponticelli) e 53 (Poggioreale-S.Lorenzo-Vicaria).

An occupa aula Consiglio regionale - I consiglieri regionali della Campania di An, hanno occupato l'Aula del Consiglio regionale. I rappresentanti dell'opposizione hanno esposto uno striscione con la scritta ''In Campania il centrosinistra e' monnezza''. Sull'episodio e' intervenuto il coordinatore regionale di An per la Campania, Mario Landolfi.

Interviene anche Napolitano - L’emergenza rifiuti in Campania costringe anche il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha prendere posizione. Secondo il Capo dello stato, campano d’origine, occorre andare avanti “senza alcun ulteriore tentennamento all'attuazione del decreto sottoposto alla mia firma l'11 maggio scorso".

Napolitano, sollecitato dal ‘Sole 24 ore’, ha detto che occorre darsi da fare perché “nulla può coprire un complessivo, fatale ritardo'' ed è dunque indispensabile che “si faccia sentire com'è necessario - anche a tutela dell'immagine del Paese - l'autorità dello Stato''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Napolitano ricorda che “fin dal giugno dello scorso anno, poco dopo l'inizio del mio mandato, in occasione della mia prima visita a Napoli, sollecitai, di fronte al penoso trascinarsi dell'emergenza rifiuti - ricorda Napolitano - un'azione risoluta - senza cedere alla disinformazione e alla demagogia - contro cieche resistenze a decisioni improrogabili e contro palesi illegalismi. Da allora molti sforzi sono stati compiuti, da parte del commissario nominato dal governo, e alcuni risultati sono stati acquisiti: ma non in misura sufficiente a evitare che la situazione si aggravasse fino al punto da risultare ormai 'tragica' come l'ha definita il sindaco Iervolino".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -