Emilia Romagna Festival chiude a Forlì con Bach

Emilia Romagna Festival chiude a Forlì con Bach

Emilia Romagna Festival chiude a Forlì con Bach

Si avvicina l'11 settembre, data in cui si chiude la stagione 2008 di Emilia Romagna Festival. La città di Forlì attende questo giorno da protagonista. Il concerto di chiusura si terrà all'abbazia di San Mercuriale, con l'Orchestra Barocca Capella Savaria e il Coro del Friuli Venezia Giulia. Sarà eseguito "uno dei pezzi più importanti della storia della musica", sottolinea Massimo Mercelli, direttore artistico di Erf, la Messa in Si Minore di Johann Sebastian Bach.

 

"Questo pezzo è stato denominato dal popolo ‘Grande Messa in Si Minore' - continua Mercelli - si tratta della Messa per eccellenza, una sorta di testamento spirituale del compositore, che assemblò pochi mesi prima di morire".

 

Sponsor dell'evento, come di tanti altri appuntamenti culturali di Emilia Romagna festival, la Cna Forlì-Cesena. "E' un sodalizio che dura da parecchi anni - sottolinea la responsabile comunicazione della Cna provinciale, Maria Maltoni - e non è nato casualmente, ma perché abbiamo voluto fare un omaggio alla città di Forlì e contribuire a moneti culturali di altissimo livello".

 

L'edizione 2008, con i suoi oltre 50 concerti, ha toccato alcune delle location più suggestive delle province di Bologna, Ravenna, Forlì e Rimini. La tematica dell'universalità della cultura e del dialogo fra mondi apparentemente diversi è stato il denominatore comune della stagione 2008, un filo rosso che ha legato i principali appuntamenti del Festival, a partire dal concerto di apertura con la cantante israeliana Noa. Il tema è stato scelto da ERF per promuovere l'Anno Europeo del Dialogo Interculturale, e le intenzioni esposte nel manifesto "Arts Festivals Declaration on Intercultural Dialogue", firmato a Ljubljana da ERF insieme a 22 festival appartenenti a 16 Paesi dell'Unione Europea e al Commissario europeo Ján Figel'.

 

"Il filo conduttore è fondamentale - sottolinea l'assessore alla cultura del comune di Forlì - Gianfranco Marzocchi - per sostenere tematiche e stimoli di alto livello artistico, che vogliano comunicare e tenere alto il profilo dell'incontro tra culture, che non deve fermarsi all'epidermicità"

 

Sempre più festival delle arti, e non solo di musica, Emilia Romagna Festival ha tracciato, quest'anno, un percorso fra musica, teatro, danza e arte di altissimo livello. In particolare la presenza dell'Israel Chamber Soloists Orchestra, con Gil Shohat e Zvi Carmeli, di Luis Bacalov insieme all'Orchestra Tartini, di Renzo Arbore e l'Orchestra Italiana, di Giovanni Sollima e i Violoncelli della Scala e di Yuri Bashmet con la celebre orchestra Moscow Soloists. Per la danza segnaliamo la Compagnia Artemis Danza, che per ERF, ha presentato uno spettacolo in prima nazionale, e per il teatro Sebastiano Lo Monaco, cantore di brani dell'Iliade. Serata indimenticabile, infine, quella con il Premio Oscar Ennio Morricone che, per celebrare il millennio della Cattedrale di Sarsina, ha presentato in prima assoluta la cantata "Vuoto d'anima piena".

 

 

Gli ultimi appuntamenti:

 

sabato 6 settembre ore 21.15

Sasso Morelli di Imola Villa La Babina, Centro Direzionale CLAI

Recital di Romanze "Duetto e duello d'amore"

CRISTINA CAPELLINI soprano

FRANCESCO ANILE tenore

Martino Faggiani pianoforte

A tutela del parco storico, prenotazione telefonica obbligatoria**

in caso di maltempo Teatro dell'Osservanza di Imola, via Venturini 18

 

domenica 7 settembre ore 21.15

Castel San Pietro Terme Teatro Arena

ISRAEL CHAMBER SOLOISTS ORCHESTRA

Zvi Carmeli viola

Gil Shohat direttore

Barber, Partos, Shohat, Jubran Cajkovskij

in caso di maltempo "Il Cassero" Teatro Comunale, via Matteotti 2

 

 

martedì 9 settembre ore 21.15

Lugo Teatro Rossini

Progetto Rossiniana - Petite Messe Solennelle

900 VOCAL ENSEMBLE

Stefania Bergera soprano

Sabrina Peccherino contralto

Marco Pollone tenore

Dario Previato basso

Filippo Pantieri harmonium

Mauro Landi e Stefano Orioli pianoforti

Massimo Peiretti direttore

Prenotazione telefonica obbligatoria**

 

 

 

lunedì 10 settembre ore 21.15

Cotignola Teatro Binario

Progetto Rossiniana - Mirabili mostri: Peccati di gola...e di vecchiaia

QUIRINO PRINCIPE voce recitante

ALESSANDRO MARANGONI pianoforte

In collaborazione con Associazione Culturale PRIMOLA di Cotignola

Ingresso € 5,00*

 

 

 

mercoledì 10 settembre ore 21.15

Modigliana Ex Chiesa di San Rocco

Architetture sonore

PATRIZIA TASSINI arpa

Haendel, Smetana, Grandjany, Albeniz, Parish-Alvars

 

 

Concerto di chiusura

giovedì 11 settembre ore 21.15

Forlì Abbazia di San Mercuriale

La Messa in si minore di Johann Sebastian Bach

ORCHESTRA BAROCCA CAPELLA SAVARIA

CORO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

Cornelia Horak soprano

Lydia Vierlinger alto

Daniel Johannsen tenore

Ulf Bästlein basso

Cristiano Dell'Oste maestro del coro

ERNEST HOETZL direttore

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiara Fabbri

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Paolo1
    Paolo1

    Visto che in Duomo ci sono le impalcature "direi" che si farà a san Mercuriale.

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    Nell'articolo si parla dell'Abbazia di San Mercuriale, nell'elenco degli ultimi appuntamenti (e nel programma cartaceo della rassegna) e' invece indicato il Duomo, per il concerto dell'11 settembre. Qual e' quello giusto? Visto che sara' necessario presentarsi con un certo anticipo per riuscire a prendere i posti...

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -