Emma Marcegaglia apre il Cersaie: "Nessuno è immune dalla crisi"

Emma Marcegaglia apre il Cersaie: "Nessuno è immune dalla crisi"

Emma Marcegaglia apre il Cersaie: "Nessuno è immune dalla crisi"

Emma Marcegaglia, la prima donna alla guida degli industriali italiani, sceglie la platea di imprenditori presenti alla Fiera Cersaie di Bologna (salone dedicato alla ceramica per l'architettura e l'arredobagno), per lanciare l'allarme per il sistema produttivo italiano di fronte alla crisi finanziaria mondiale che sta colpendo i mercati in questi giorni.

 

"La situazione e' molto grave. Dagli Stati Uniti nel giro di una notte e' arrivata in Europa. Le vicende di Fortis , di Dexia, della Banca tedesca dimostrano che non c'e' nessuna area che sia immune", ha detto la numero uno di Confindustria, alla vigilia del vertice con le principali Confindustrie europee e il leader francese Nicolas Sarkozy, presidente di turno dell'Unione europea, che si terra' oggi con all'ordine del giorno il tema della crisi dei mercati.

 

"E' necessario- aggiunge Marcegaglia- che ci sia una presa di posizione comune forte delle istituzioni europee e della Banca centrale europea", il timore, spiega, "e' che questa crisi finanziaria impatti sull'economia reale. Gia' alcuni segnali importanti di rallentamento ci sono". Insomma, " si teme la recessione.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Marcegaglia rivolge poi un appello al Governo affinche' "ci sia una politica forte a supporto del sistema imprenditoriale italiano". "In una condizione di questo tipo - aggiunge - è fondamentale che all'aziende non manchi il credito e che le imprese in un momento di difficolta' non si trovino sole, ma siano supportate". Per questo, conferma Marcegaglia, "chiederemo anche una serie di iniziative al Governo nei prossimi giorni".

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di pietro sili
    pietro sili

    Sono un Imprenditore, nel campo Immobiliare di Roma. Sono del tuo stesso anno cioè 1965, niente male come annata. Un consiglio che posso darti,se lo vuoi accettare naturalmente.I problemi ci sono, siamo nati per risolverli, a ciò esiste una cura fondamentale per il conseguimento della propria felicità, e di tutte le persone che ci circondano,si chiama sorriso. Oggi nel nostro paese si dimentica cosa hanno fatto i nostri genitori per conseguire lo stato di benessere attualmente esistente. Troppe persone vivono al di sopra delle loro possibilità economiche. Bisogna accettare ciò che il destino ci dona, e con coraggio e convinzione dei propri mezzi, affrontarlo, con serenità e certezza di superare ogni ostacolo. Lo dico Io che sono riuscito ad pre pensionare un Giudice, di certo la sua coscenza non è l'impida, ma malgrato tutto quello che ho passato, oggi ho una convinzione in più, esiste una soluzione a tutto, l'importante ed affrontarla con serenità. Spero che questo messaggio abbia un seguito, le persone di valore emergeranno ovunque esse si trovino. Fai sorridere il tuo splendido viso e le persone che ti circondano saranno più serene. Da Pietro Sili.

  • Avatar anonimo di sbrighidaniele
    sbrighidaniele

    sono un piccolo imprenditore che vede un futuro molto pericoloso, mi rivolgo a Lei perchè la vedo molto conbattiva - a scatenare tutto questo , a mio avviso , è che siamo arrivati al punto massimo - creando ansia- sofferenza delinquenza e disperazione nel 90% della popolazione , povera e indebitata- chi decide non sta facendo un buon lavoro- ipotizziamo che si crei una Banca Mondiale dove tutti gli Stati possono attingere -ogni Stato chiede alle sue banche :QUANTI CREDITI AVETE DAI VOSTRI CLIENTI? RISPOSTA: 1 MILIARDO DI EURO. si stampa il danaro , lo si da alle banche, che a sua volta azzerano i debiti dei clienti - BANCHE AIUTATE -CHI AVEVA I SOLDI , LI HA ANCORA E PIU IMPORTANTE il 90% DELLA POPOLAZIONE E' FELICE con meno ansia , disperazione, delinquenza ecc.ecc- praticamente , SI RICOMINCIA DA ZERO - IL DANARO LO STAMPA L'UOMO , NON FATE CHE IL DANARO DISTRUGGA L'UOMO - forse non sarà possibile ,perchè l'uomo è avido , ma si deve trovare un rimedio , molto presto , perchè le crisi precedendi non fanno testo e paragoni a questa - questa sta entrando a livello psicologico mondiale - (- psicosi di massa, portano a guerre civili a livello mondiale ) - se necessita le Banche (la vera rovina di questo momento) devono essere scavalcate - Lei una donna conbattiva - ed è al posto giusto x poter cambiare le regole - fiducioso in Lei porgo cordiali saluti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -