Emorragia cerebrale, 73 giorni dopo Sposini lascia il 'Gemelli'

Emorragia cerebrale, 73 giorni dopo Sposini lascia il 'Gemelli'

Emorragia cerebrale, 73 giorni dopo Sposini lascia il 'Gemelli'

ROMA - Lamberto Sposini ha lasciato il policlinico "Gemelli" di Roma, dove si trovava ricoverato il 29 aprile scorso per una grave emorragia cerebrale che aveva causato un esteso ematoma rimosso grazie a un intervento neurochirurgico eseguito dal professor Giulio Maira, ordinario di Neurochirurgia dell'ospedale, e dalla sua equipe. Il giornalista inizierà la seconda fase della terapia nel centro specializzato in neuro-riabilitazione, l'istituto Santa Lucia.

 

Le condizioni neurologiche di Sposini documentano un ottimo recupero delle funzioni cognitive e motorie. Ma occorre un'ulteriore periodo di riabilitazione neurologica per riacquistare piena consapevolezza e lucidità. "Un lavoro che ha bisogno di tempo, tranquillità e serenità", hanno reso i familiari del giornalisti in una nota.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -