Englaro, l'autopsia: era disidratata, morta per arresto cardiaco

Englaro, l'autopsia: era disidratata, morta per arresto cardiaco

Englaro, l'autopsia: era disidratata, morta per arresto cardiaco

Secondo i primi risultati dell'autopsia eseguita ieri sera sul corpo di Eluana Englaro dall'anatomopatologo Carlo Moreschi, la causa della morte sarebbe un arresto cardiaco causato dalla disidratazione e sarebbero state rispettate tutte le procedure previste dal protocollo. La perizia verra' consegnata stamane al procuratore capo di Udine Antonio Biancardi che potrebbe gia' oggi rilasciare il nulla osta per il trasferimento di Eluana al cimitero di Paluzza.

 

Nel paese natale di Beppino Englaro, non si svolgera' un funerale religioso ma una semplice benedizione nel corso di una cerimonia prettamente privata per parenti e pochi amici.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Veltroni: indignato da Berlusconi. Di fronte al ''pudore e all'amore di un padre'', la politica non ha ''il diritto di polemizzare, urlare, inveire''. Ne' ''un uomo politico, un uomo di governo'', puo dire che ''la battaglia di quel padre sembrava avere come obiettivo 'togliere di mezzo una scomodita''''. Lo scrive Walter Veltroni in una lettera al 'Corriere', tornando a parlare della vicenda Englaro. In particolare, il leader del Pd sottolinea la scelta del padre di Eluana di non mostrare mai le foto recenti della figlia, e ''con raccapriccio ma senza polemica'' mette a confronto i comportamenti dei genitori con la dichiarazione di Silvio Berlusconi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -