Eredità Agnelli, respinta l'azione legale della figlia Margherita

Eredità Agnelli, respinta l'azione legale della figlia Margherita

Eredità Agnelli, respinta l'azione legale della figlia Margherita

TORINO - Il giudice del tribunale di Torino, Brunella Rosso, ha respinto l'azione legale intentata da Margherita Agnelli contro la mamma Marella e i tre amministratori del patrimonio per l'eredità dell'Avvocato. Il giudice ha condannato la secondogenita di Gianni Agnelli a farsi carico delle spese legali, che ammonterebbero a circa 32mila euro.

 

L'inizio della causa risale a tre anni fa quando Margherita aveva citato in giudizio la madre, donna Marella, Gianluigi Gabetti, Franzo Grande Stevens e Siegfrid Maron, in quanto collaboratori dell'Avvocato, ritenendo che le fosse stata nascosta una parte del patrimonio del padre.

 

"Le sentenze si rispettano, ma se non convincono s'impugnano" hanno commentato i legali di Margherita Agnelli, Andrea e Michele Galasso e Paolo Carbone. "Leggeremo con attenzione le motivazioni della decisione e valuteremo la proposizione di un atto d'appello".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -