Errani Ter, "grillini" sconfitti in tribunale: i giudici danno ragione a Vasco Errani

Errani Ter, "grillini" sconfitti in tribunale: i giudici danno ragione a Vasco Errani

Errani Ter, "grillini" sconfitti in tribunale: i giudici danno ragione a Vasco Errani

BOLOGNA - Vasco Errani resta alla guida della Regione Emilia-Romagna. Il Tribunale civile di Bologna ha rigettato il ricorso presentato dai 'grillini' contro il terzo mandato di Errani. La decisione e' stata comunicata in aula venerdì mattina, al termine di una Camera di consiglio di 25 minuti. Rinviata invece all'11 ottobre, per vizio di forma, la discussione del ricorso analogo presentato dai Radicali. I "grillini" si adeguano al verdetto, ma non depongono le armi.

 

"Accettiamo e rispettiamo la sentenza del Tribunale, e aspettiamo di conoscerne le motivazioni. Ma la decisione di oggi crea un gravissimo precedente, che sancisce come a una Regione basti non legiferare per disattendere una legge dello Stato", esordiscono in una nota il capogruppo del Movimento 5 stelle Andrea Defranceschi e Giovanni Favia. Soprattutto, i 'grillini' annunciano l'intenzione di presentare "una nostra proposta di legge" per recepire anche in Regione la norma  nazionale che vieta piu' di due mandati consecutivi "e vedremo- aggiungono- chi avra' il coraggio politico di appoggiarla".

 

Quanto alla sentenza, "pur accogliendola, non condividiamo la posizione del giudice- dice Favia- Perche' riteniamo ancora che non ci fosse bisogno, per la Regione Emilia-Romagna, di deliberare a sua volta per recepire una legge gia' approvata dal nostro Parlamento". Solo in tre Regioni, Emilia-Romagna, Lombardia e Molise, ricorda il consigliere, "la legge dello Stato non e' stata recepita. E, non a caso, Emilia-Romagna e Lombardia sono le Regioni in cui la norma e' stata bypassata con la  riproposizione di candidati che avevano gia' superato il secondo mandato".

 

L'avvocato dei grillini, Giuseppe Enrico Berti, uno dei due legali del movimento Cinque stelle, è lo stesso che a Milano ha gia' discusso il ricorso contro il Formigoni ter.: "Dalla legge non viene lasciata nessuna scelta, la Regione non deve far altro che recepire quel principio, che e' chiaro e non da' spazio a interpretazioni". La situazione dell'Emilia-Romagna, dunque, e' "alquanto anomala, straordinaria, inquietante". Viceversa, il legale di Errani Giandomenico Falcon, durante l'arringa,  rivendica la ricandidabilita' come "essenza della responsabilita' politica".

 

Il ragionamento di Falcon, che esclude che la situazione "sia scandalosa" o "che sia in gioco principio dell'ordinamento democratico", e' questo: la "scelta di limitare l'eleggibilita' a due mandati non corrisponde ad un valore istituzionale intrinseco", anzi. "Di per se'- prosegue il legale- la ricandidabilita' e' l'essenza della responsabilita' politica". Insomma, e' proprio ripresentandosi alle elezioni che un candidato si sottomette alla volonta' degli elettori, come avviene per lo Stato, dove "il Governo si ripresenta alle elezioni, verra' sanzionato se ha governato male, verra' rieletto se ha governato bene", dice il legale. Dunque, consentire un terzo mandato "non e' un vulnus" alla democrazia, dice Falcon. (Dire)

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di benpensante
    benpensante

    Errani avrà avuto ragione ma la sua terza rielezione è la piu' grande sconfitta che la sinistra di potere in Emilia Romagna potesse avere.Perchè: provate a pensare ad un altro elemento che potesse concorrere alla poltrona di Presidente della Regione.NOn affaticatevi...all'interno della sinistra non lo trovereste...ovvero in 60 anni di potere devono rieleggere tre volte la stessa persona.Questa è la grande sconfitta politica della sinistra di POTERE in Emilia Romagna.Ed è la morale di questa storia..al di la dei commenti,condivisibili,sulle opportunità varie.

  • Avatar anonimo di jeeg
    jeeg

    Purtroppo è sempre la stessa storia, In Italia la legge è uguale solo per alcuni, per altri no. Questo fa riflettere molto, perchè "alcuni" sta per la stragrande maggioranza delle persone, il popolo, che, democraticamente, ha messo le persone, per cui la legge è diversa, lì, su quelle poltrone. Che schifo!!!! Propongo di fondare il partito dei non rappresentati in politica....di tutti quelli che non sono andati al voto le scorse elezioni....con quei numeri possiamo fare il culo a sto teatrino di buffoni!!!!!!

  • Avatar anonimo di Gatti
    Gatti

    Credo che questo sia in ennesimo esempio di come la Politica, a tutti i livelli, sia inesorabilmente distaccata dalla realtà vera, cioè il popolo. Le regole sono fatte solo per essere calpestate, per essere "interpretate", come fa questo sedicente avvocato "Falcon", il quale dovrebbe fare di mestiere il venditore di ventose per arrampicarsi sugli specchi. Che sia stato bravo o no nei suoi due precedenti mandati, il Presidente Errani non poteva ricandidarsi (così come quel ciellino estremista di Formigoni), doveva adoperarsi per sponsorizare un nuovo candidato che magari seguisse il solco da lui creato. Ma in Italia è tutto una Mirabilandia, e noi, poveri spaventapasseri, continuiamo a far si che questa decadenza persista nel tempo....forse perchè siamo già decaduti dentro.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -