Estate 2007, Bertolaso lancia l'allarme caldo

Estate 2007, Bertolaso lancia l'allarme caldo

ROMA – Quella a cui stiamo andando incontro sarà un'estate particolarmente torrida. Ad annunciarlo è il capo della Protezione civile Guido Bertolaso. Il caldo che sta accompagnando gli italiani in questo periodo non è nulla in confronto a quello che giungerà tra poco più di mese. Ad aggravare la situazione anche la scarsa disponibilità di acqua che fa accrescere il rischio siccità. Per affrontare questa delicata questione è necessario imparare a dosare correttamente l'acqua dai rubinetti. Il consiglio dei Ministri si riunirà per decretare lo stato di crisi.

Ad allarmare è lo stato di alcuni fiumi e laghi. Il Po, alla stazione di Pontelagoscuro, ha una portata di 431 metri cubi di acqua al secondo (valore medio storico è di 953 metri cubi). Tali livelli il grande fiume li raggiunse solamente nella torrida estate del 2003.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Preoccupano anche i grandi laghi italiani: il Garda e il Maggiore sono entrambi sotto i livelli medi. Il danno quantificano al settore agricoltura è pari a un miliardo di euro.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -