Expo 2015, Castelli: "Guai a diversi, nell'organizzazione ci stanno tutti"

Expo 2015, Castelli: "Guai a diversi, nell'organizzazione ci stanno tutti"

Expo 2015, Castelli: "Guai a diversi, nell'organizzazione ci stanno tutti"

MILANO - "Ci sara' un comitato organizzatore con un presidente. Ma ci sara' anche un comitato di sorveglianza che valutera' cosa fa il comitato organizzatore". Così il sottosegretario ai Trasporti, il leghista Roberto Castelli, spiega quale sarà l'assetto organizzativo che curerà il percorso verso l'Expo 2015 a Milano.

 

"Un po' sulla falsariga del sistema duale nelle societa' per azioni - esemplifica Castelli -. Un sistema molto valido che dovrebbe garantire, da un lato, l'efficienza, l'efficacia, la rapidita' degli interventi. Dall'altro, la trasparenza e che tutto venga fatto secondo le regole".

 

Castelli invoca un "lavoro di squadra" e afferma che "nell'organizzazione ci devono essere dentro tutti: Governo, Regione, Provincia, Comune" perché, mette in guardia, "se litighiamo e' finita".

 

"Spero di poter ottenere la delega per le infrastrutture - rivela Castelli -. Ne ho parlato con il ministro Matteoli, che e' d'accordo. Ma faro' certamente il gioco di squadra". Castelli parla anche di Letizia Moratti, sindaco di Milano Letizia Moratti. "Ha lavorato benissimo e francamente cambiarla adesso mi sembrerebbe un po' strano".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -