Export, la meccanica agricola fa rotta verso il Brasile

Export, la meccanica agricola fa rotta verso il Brasile

Export, la meccanica agricola fa rotta verso il Brasile

La meccanica agricola fa rotta verso il Brasile. Nell'ambito del progetto ‘Valorizzazione internazionale della filiera meccanica agricola in Brasile' CNA Servizio Estero e la Regione Emilia-Romagna promuoveranno la partecipazione di imprese regionali ad una missione economica nel prossimo mese di maggio. Il progetto è realizzato con la collaborazione e il supporto della Camera di Commercio di Reggio Emilia, dell'ICE, delle Ambasciate di entrambi i Paesi.

 

Le condizioni di partecipazione e le agevolazioni previste per le imprese verranno presentati martedì 8 febbraio, alle ore 17, presso la sede provinciale CNA a Reggio Emilia (via Maiella 4).


«Siamo convinti - evidenzia l'assessore regionale alle attività produttive Gian Carlo Muzzarelli - che l'internazionalizzazione, ed il crescente peso di prodotti ed intelligenze della nostra Regione nel mondo, siano fondamentali per rafforzare la competitività di tutto il sistema produttivo. Le imprese dell'Emilia-Romagna, dalle più piccole a quelle di maggiori dimensioni, hanno bisogno di potere contare su un export forte per rilanciarsi dopo la crisi economica, a beneficio del territorio e con importanti ricadute occupazionali. È necessario assicurare sviluppo e dare gambe a quei progetti che si rivolgono proprio all'internazionalizzazione».


Il progetto si articolerà in una serie di azioni volte alla penetrazione di imprese sul mercato brasiliano. Nello specifico, dopo una prima fase di promozione dell'iniziativa e di identificazione di aziende interessate, il focus operativo verrà trasferito in Brasile, dove si prevede la partecipazione di una collettiva d'imprese e la realizzazione di incontri bilaterali con selezionate controparti alla Fiera Agrishow di Ribeirao Preto (San Paolo) dal 2 al 6 maggio 2011, appuntamento principale degli operatori brasiliani e sudamericani nel settore delle macchine agricole, la zootecnia, l'agroindustria.

 


I Programmi 
Per il triennio 2011-2013 la Regione Emilia-Romagna concentrerà la programmazione sui Paesi del BRICST (Brasile, Russia, India, Cina, Sud Africa e Turchia) confermando, per il secondo triennio successivo, il focus prioritario sulla meccanica strumentale: in Brasile in particolare meccanica agricola e impiantistica alimentare), moda, partecipazione all'anno dell'Italia in Brasile 2011-12; in Turchia: in particolare per i settori delle macchine per packaging, alimentare, costruzioni, energia e moda; in Russia:meccanica strumentale agricola e alimentare e prospezione dell'Oblast Krasnodar; in Indiain particolare meccanica agricola e per l'alimentare e settore fieristico; in Cina meccanica strumentale, ricerca e sviluppo (green technologies, scienze della vita).
Il rapporto di previsione SACE-Prometeia 2010 evidenzia come i mercati trainanti per le esportazioni italiane nel 2011 e negli anni successivi sono innanzitutto i cosiddetti "emergenti avanzati" e gli "emergenti"; soprattutto quelli con la A maiuscola, Asia e America latina: Cina (+12%), India, ma anche Indonesia, Vietnam e Corea del Sud; Brasile (+14%), ma anche Cile e Messico; e ancora Turchia (+14%), Russia (+8%) e Sud Africa (+9%). In particolare la meccanica strumentale, che rappresenta oltre il 60% delle esportazioni dell'Emilia-Romagna, dopo la crisi degli anni scorsi, crescerà almeno del 7%, con punte dell'8-9% in Asia e America latina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -