Faenza, 85 candeline sulla torta di compleanno di Cisa

Faenza, 85 candeline sulla torta di compleanno di Cisa

Faenza, 85 candeline sulla torta di compleanno di Cisa

FAENZA - Ottantacinque anni. Ecco l'importante traguardo raggiunto da CISA, l'azienda del faentino leader in Europa nel settore dei sistemi di chiusura e del controllo accessi che con i suoi numerosi brevetti è diventata il punto di riferimento nel mondo serraturiero. Ottantacinque anni di progetti, idee e prodotti all'avan- guardia, per un'azienda storica che ha fatto dell'attitudine a innovare la propria ragion d'essere. L'evento si è tenuto nella magica cornice di Villa Castelletti, a Firenze

 

E proprio l'innovazione è stata asserita a tema centrale della serata celebrativa, un compleanno evento cui hanno partecipato i principali clienti e agenti del- la penisola, oltre al management CISA e ad alcune personalità di spicco della Ingersoll Rand, multinazionale americana che nel 2005 ha acquisito l'azienda faentina.

 

Come detto l'evento si è tenuto a Firenze, in una sorta di ritorno alle origini dal duplice significato. È a Firenze infatti che Luigi Bucci fondò CISA, nel 1926, ed è sempre nella città toscana che visse e lavorò uno dei geni italiani più conosciuti, il rappresentante dell'innovazione per ec- cellenza: Leonardo Da Vinci. Attorno alle opere del maestro rinascimentale, CISA ha costruito un percorso storico che ha catapultato gli invitati in un af- fascinante viaggio nel tempo. Da un lato le macchine di Leonardo, fedelmen- te ricostruite dall'artigiano fiorentino Carlo Niccolai, dall'altro i più importanti prodotti della storia CISA, dalla serratura elettrocomandata del 1926 alle nuove proposte del 2011. Un aperitivo tra passato e presente che si è concluso con l'ingresso degli invitati al Giardino d'Inverno, dove ad aspettarli svettava - è proprio il caso di dirlo - il pezzo principale del genio fiorentino, simbolo del superamento di ogni limite: l'aliante.

 

Durante la cena di gala sul palco si sono alternati alcuni membri del manage- ment CISA e Ingersoll Rand. Giovanni Miti, Direttore Generale e Amministratore Delegato CISA e Patrick Mares, Presidente Ingersoll Rand Security Technologies EMEIA, hanno parlato dello scenario competitivo e degli obiettivi futuri, fissando le loro priorità sulla crescita economica e dimensionale dell'azienda e sulla piena soddisfazione di clienti, partner e dipendenti. Poi è stato il turno di Fabrizio Rosso, Direttore Commerciale, intervenuto dopo un video celebrativo per raccontare le strategie operative dei prossimi anni e di Loris Monducci Direttore Vendite Italia, cui è spettato il compito di presentare le novità del 2011: il maniglione antipanico FAST, il cilindro AP3 S Modulo e il sistema di controllo accessi AP3 Unika.

 

La serata si è infine conclusa con leggerezza e simpatia, grazie alla performance dell'artista Alberto Patrucco.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -