Faenza, 85 candeline sulla torta di compleanno di Cisa

Faenza, 85 candeline sulla torta di compleanno di Cisa

Faenza, 85 candeline sulla torta di compleanno di Cisa

FAENZA - Ottantacinque anni. Ecco l'importante traguardo raggiunto da CISA, l'azienda del faentino leader in Europa nel settore dei sistemi di chiusura e del controllo accessi che con i suoi numerosi brevetti è diventata il punto di riferimento nel mondo serraturiero. Ottantacinque anni di progetti, idee e prodotti all'avan- guardia, per un'azienda storica che ha fatto dell'attitudine a innovare la propria ragion d'essere. L'evento si è tenuto nella magica cornice di Villa Castelletti, a Firenze

 

E proprio l'innovazione è stata asserita a tema centrale della serata celebrativa, un compleanno evento cui hanno partecipato i principali clienti e agenti del- la penisola, oltre al management CISA e ad alcune personalità di spicco della Ingersoll Rand, multinazionale americana che nel 2005 ha acquisito l'azienda faentina.

 

Come detto l'evento si è tenuto a Firenze, in una sorta di ritorno alle origini dal duplice significato. È a Firenze infatti che Luigi Bucci fondò CISA, nel 1926, ed è sempre nella città toscana che visse e lavorò uno dei geni italiani più conosciuti, il rappresentante dell'innovazione per ec- cellenza: Leonardo Da Vinci. Attorno alle opere del maestro rinascimentale, CISA ha costruito un percorso storico che ha catapultato gli invitati in un af- fascinante viaggio nel tempo. Da un lato le macchine di Leonardo, fedelmen- te ricostruite dall'artigiano fiorentino Carlo Niccolai, dall'altro i più importanti prodotti della storia CISA, dalla serratura elettrocomandata del 1926 alle nuove proposte del 2011. Un aperitivo tra passato e presente che si è concluso con l'ingresso degli invitati al Giardino d'Inverno, dove ad aspettarli svettava - è proprio il caso di dirlo - il pezzo principale del genio fiorentino, simbolo del superamento di ogni limite: l'aliante.

 

Durante la cena di gala sul palco si sono alternati alcuni membri del manage- ment CISA e Ingersoll Rand. Giovanni Miti, Direttore Generale e Amministratore Delegato CISA e Patrick Mares, Presidente Ingersoll Rand Security Technologies EMEIA, hanno parlato dello scenario competitivo e degli obiettivi futuri, fissando le loro priorità sulla crescita economica e dimensionale dell'azienda e sulla piena soddisfazione di clienti, partner e dipendenti. Poi è stato il turno di Fabrizio Rosso, Direttore Commerciale, intervenuto dopo un video celebrativo per raccontare le strategie operative dei prossimi anni e di Loris Monducci Direttore Vendite Italia, cui è spettato il compito di presentare le novità del 2011: il maniglione antipanico FAST, il cilindro AP3 S Modulo e il sistema di controllo accessi AP3 Unika.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La serata si è infine conclusa con leggerezza e simpatia, grazie alla performance dell'artista Alberto Patrucco.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -