Faenza: accordo sofferto sull'Omsa, parola ai lavoratori

Faenza: accordo sofferto sull'Omsa, parola ai lavoratori

Faenza: accordo sofferto sull'Omsa, parola ai lavoratori

FAENZA - Incontro a Roma giovedì per l'Omsa di Faenza. Alla riunione che si è tenuta nella sede del Ministero dello sviluppo economico hanno partecipato le organizzazioni sindacali, l'assessore regionale Duccio Campagnoli, il sindaco di Faenza Claudio Casadio e il senatore Gabriele Albonetti. E' stata raggiunta un'ipotesi di accordo che evita la chiusura e i licenziamenti e che ora sarà sottoposta dai sindacati alla valutazione dell'assemblea delle lavoratrici e lavoratori.

 

In alternativa alla chiusura, l'ipotesi di intesa prevede l'avvio di un percorso per la riconversione e la ricerca, da parte della proprietà di Golden Lady, di nuove soluzioni produttive. Contemporaneamente è prevista sin dai prossimi giorni una parziale ripresa dell'attività dello stabilimento, per accompagnare il percorso di riconversione durante il quale è in programma la copertura della cassa integrazione per lavoratrici e lavoratori. Le verifiche per la realizzazione del percorso si terranno presso il Ministero con la partecipazione, oltre che della proprietà e delle organizzazioni sindacali, anche della Regione e delle istituzioni locali.

 

L'ipotesi di accordo è stata sottoscritta sia dall'azienda sia dai vertici nazionali dei sindacati del tessile. Alle 13 di venerdì ci sarà l'assemblea dei lavoratori Omsa che valuta se ratificare l'accordo, che prevede in ogni caso la dismissione della produzione di calze e il ritorno parziale ad altre produzioni dopo i due anni di cassa integrazione. Restano appese ad un filo le speranze per circa 350 lavoratori, in gran parte donne.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -