Faenza, al Mei arrivano i grandi nomi. Videoclip con Serena Dandini e i Litfiba

Faenza, al Mei arrivano i grandi nomi. Videoclip con Serena Dandini e i Litfiba

FAENZA - Il Mei prosegue con successo nella sua corsa per la quattordicesima edizione con un programma di appuntamenti di  tutto rispetto nella giornata di domenica. La Fiera di Faenza pare i suoi battenti alle ore 9 mentre già alle 9 e 30 si parte con il primo appuntamento di Musica contro le Mafie:  con la premiazione dei Capatosta vincitori del bando Musica Contro le Mafie in collaborazione con il Festival Politicamente Scorretto di Casalecchi di Reno con Carlo Lucarelli, con il quale realizzeremo un collegamento via webcam con Carlo Lucarelli e il referente Libera Calabria Don Pino de Masi per un confronto sul tema. 

 

Durante il convegno verranno presentati "Terra in bocca ": geniale opera rock dei Giganti , boicottata e censurata perché - nel 1971 - osava parlare  di mafia  e "Le regole della libertà": progetto dell'ARCI di Pavia per le scuole. Sarà poi presentato "L'arcipelago Musicale contro la mafia" e "La cretina Commedia" dei Talco su Peppino Impastato. Intervengono: Marco Ambrosi - musicista (Nuju), Danilo Chirico giornalista (Associazione DaSud), Salvatore De Siena - musicista (Parto delle Nuvole Pesanti), Cataldo Perri - musicista e vicesindaco di Cariati (CS), Daniela Bonanni (Arci Pavia - responsabile progetto " Le regole della libertà - Terra in bocca)", Brunetto Salvarani e Odoardo Semellini (autori del libro: "Terra in bocca: poesia di un delitto" - Il Margine ed)  con Enrico Maria Papes dei Giganti ed Ellade Bandini, Tommaso De Mattia (Talco).

 

Nel pomeriggio i Giganti alle ore 14 al Palazzo delle Esposizioni si esibiranno nel live di Terra in Bocca . Gruppo beat tra i più amati degli anni Sessanta lanciano nel 1970 un disco "rivoluzionario": Terra in bocca: poesia di un delitto, un concept album che racconta un delitto di mafia intorno alla lotta per il controllo dell'acqua. Una scelta coraggiosa ma fatale: il disco subisce una subdola, spietata, totale censura.  La storia sconosciuta di questo disco boicottato e geniale viene ricostruita nel libro-cd Terra in bocca. Temi come la criminalità organizzata, il diritto all'acqua e la lotta alla censura rendono più che mai attuale questa opera rock di grande valore artistico che, 40 anni dopo, viene eseguita dal vivo dagli stessi musicisti di allora, accompagnati dallo Spaziomusica Ensemble e dal Sacher Quartet.

 

Al pomeriggio a partire dalle ore 14 parte il PIVI - Premio Italiano Videoclip Indipendente, il piu' importante premio di videoclip in Italia, con gli oltre suoi 400 partecipanti che si aprirà con Serena Dandini, ospite d'eccezione che ritirà un premio per il suo programma Parla con me che tanto spazio ha dato alle band emergenti, unico caso in Italia, contribuendo alla loro notorietà. Si proseguirà, dopo un premio ai Tetes de Bois per il bellissimo videoclip Alfonsina e la Bici con Margherita Hack nelle vesti di attrice,  nellle premiazioni dei migliori videoclip italiani, scelti tra i 100 finalisti, mentre la cerimonia si concluderà con l'arrivo dei Litfiba che riceveranno il premio per il Miglior Tour dell'Anno e proietteranno il nuovo videoclip Barcollo.

 

Durante la giornata da non perdere alla Fiera di Faenza gli incontri e i live di Eugenio Bennato, Avvoltoi, LnRipley, Jolaurlo  e l'incontro con la Targa Giovani Mei che vedrà tra i premiati speciali i fratelli Filippo e Tommy Graziani per avere portato in tour il repertorio del mai dimenticato padre Ivan Graziani con il progetto "Viaggi e intemperie". Alle ore 12 apre i battenti anche il Palazzo delle Esposizioni che vederà tra gli appuntamenti imperdibili, dopo i concerti di Claudio Lolli, Il Parto delle Nuvole Pesanti, Massimo Volume, gli Ardecore e tanti altri fino asera , è da non perdere la presentazione a partire dalle ore 20 e 30 del doppio cd realizzato dal Mei e dal Club Tenco  La Leva Cantautorale degli Anni Zero , un doppio album con 36 giovani cantautori con altrettanti brani inediti, che vederà esibirsi  CordePazze, Farabrutto, Dino Fumaretto, Ettore Giuradei, Granturismo, Simona Gretchen, Jang Senato, Maler, Mariposa, Piji, Giuseppe Righini, Zibba. Conduce Enrico Deregibus con Michele Orvieti dei Mariposa e Piji. Partecipano Enrico de Angelis, Giordano Sangiorgi, Toni Verona.

 

Da segnalare alle ore 15 al Teatro Masini il grande evento finale del circuito dei Grandi Festivals Italiani curato da Enrico Bianchini con ospiti come il Maestro Vince Tempera e tanti altri artisti pop ad ingresso gratuito.

Tra gli appuntamenti curiosi da non perdere sicuramente la celebrazione dei 30 anni di Frigidaire, una delle riviste storiche del fumetto italiano diretto da Vincenzo Sparagna.

 

Mentre in citta' a Faenza prosegue il postivo rapporto del Mei con il territorio con altre due iniziative: si aprirà il Forno di Ceramica di Argillà durante il Mercato Straordinario in Piazza accompagnato dalla musica nelle aie di due folk band, con omaggi e sconti per ingressi al Mei per chi acquista al Mercato Straordinario,  mentre Mephisto realizzerà l'importante evento di writing responsabile nel sottopassaggio di Via Risrogimento a due passi dalla Fiera di Faenza dove si tiene il Mei.

 

Grande chiusura all'Auditorium di Sant'Umiltà a Faenza per l'esclusivo Reading Majakovskji eseguito dal Teatro degli Orrori, pluripremiati al Mei di quest'anno, vera indie rock band dell'anno, in esclusia per il Meeting degli Indipendenti di Faenza.  Un evento esclusivo prodotto per questa occasione con Pierpaolo Capovilla che legge Vladimirovic Majakovskij  accompagnato da Giulio Ragno Favero con chitarre e laptop, Massimo Pupillo basso e rumori, Kole Laca pianoforte  in un READING IN DUE ATTI dal titolo Eresia socialista / Eresia dell'amore  che farà scoprire a tutti il nuovo Carmelo Bene del nostro paese.

 

Giulio Ragno Favero (produttore de Il Teatro degli Orrori, Zu e One Dimensional Man) e Pier Paolo Capovilla (front man della rock band italiana più apprezzata del 2010, Il teatro degli Orrori, appunto), hanno iniziato da qualche mese un nuovo percorso insieme. Un percorso intriso di letteratura, a cui sempre Pierpaolo fa riferimento nei testi e nei titoli de Il teatro degli orrori. Basti pensare al titolo dell'ultimo disco, un tributo all'omonimo libro di Truman Capote, o al nome della vecchia band di Giulio e Pierpaolo (che rimanda a Herbert Marcuse e al suo libro L'uomo a una dimensione), o ancora alla rilettura di un classico di Majakovskij ("All'amato se stesso"), per capire quanto il mondo della letteratura sia parte integrante della musica de Il teatro degli orrori.

 

E proprio su Majakovskij sarà concentrato il concerto/reading che i due proporranno al pubblico. Per la chiusura della XIV edizione del MEI Pierpaolo e Giulio hanno pensato a un evento esclusivo, a una produzione studiata appositamente per il MEI. Un reading che questa volta verrà presentato con una line up composta di tre elementi. Oltre a Giulio Ragno Favero infatti Pierpaolo sarà accompagnato da altri due musicisti.  Il primo, Massimo Pupillo è membro fondatore degli Zu, ma non solo. Vanta un curriculum immenso, fatto di collaborazioni con artisti di caratura internazionale come Mike Patton, Nobukazu Takemura, Damo Suzuki, The Melvins e altri, oltre che frequentazioni nel cinema e nel teatro (Societas Raffaello Sanzio).  Kole Laca è pianista di origini albanesi, attivo in Italia con il progetto 2pigeons e come collaboratore di Tamteatromusica.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -