FAENZA - Alla Galleria comunale d’Arte una mostra su due grandi artisti faentini

FAENZA - Alla Galleria comunale d’Arte una mostra su due grandi artisti faentini

FAENZA - Faenza ha dato i natali nel Novecento a due artisti del panorama moderno che, attraverso scelte espressive e poetiche diverse, hanno trovato la loro affermazione in Italia e all’estero: Franco Gentilini e Giancarlo Montuschi.

L’esposizione che si inaugura sabato 16 giugno prossimo, alle ore 18.00, nella Galleria comunale d’Arte di Faenza (Voltone della Molinella, 2), organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Faenza, propone uno stimolante confronto a più livelli – storico, iconografico, filosofico, e esoterico e, naturalmente, artistico – tra questi due artisti faentini.


La mostra presenta una serie di lavori grafici di Franco Gentilini, nato a Faenza il 4 agosto 1909 e di qui partito per una straordinaria serie di affermazioni come pittore (basti ricordare le numerose partecipazioni alla Biennale d’Arte di Venezia e alla Quadriennale di Roma). Oltre trent’anni fa, nel 1972, nel corso di una mostra ospitata a Faenza, venne presentata per la prima volta la cartella di litografie “Le carte da giuoco di Gentilini”. Nel 1975 l’artista realizza la serie dei “22 Tarocchi di Gentilini”, attraverso vari studi, modifiche e correzioni che lo impegnano per ben due anni nel suo studio romano affacciato su piazza Navona.


L’altro artista, Giancarlo Montuschi, è nato a Faenza il 9 agosto del 1953; ha intrapreso la strada della ceramica partecipando ai Premi internazionali di Faenza e Gualdo Tadino. Nel 1986 ha vinto il Concorso della Ceramica di Vallauris, città dove lavorò anche il grande Picasso. Una sintesi del suo lavoro degli anni ottanta è stata proposta in una antologica ospitata alla Galleria comunale di Faenza nel 1990. In questi anni la ricerca creativa di Montuschi ha ampliato lo spettro dai legni, all’encausto, alle carte, sino a tecniche molto personali di uso del colore acrilico.

Proprio con quest’ultima tecnica sono state realizzate le “22 Lame dei Tarocchi”, che ne raccontano la magia e il mistero.

Da queste tele è nata inoltre una preziosa cartella di litografie esaltate dall’unicità del ritocco a mano dell’artista.


La mostra, a cura di Nicoletta Zanella, sarà ospitata nella Galleria comunale d’Arte fino all’8 luglio 2007.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questi gli orari di apertura al pubblico: martedì, giovedì, sabato e domenica dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00; mercoledì e venerdì dalle 16.00 alle 19.00. Inoltre, sabato 16 (in occasione dell’inaugurazione), domenica 17, domenica 24 giugno e martedì 3 luglio, l’orario d’apertura sarà prorogato anche alla sera, dalle ore 20.30 alle 23.00.



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -