Faenza: alla scoperta di economia e società nell'era Risorgimentale

Faenza: alla scoperta di economia e società nell'era Risorgimentale

Nuovo appuntamento per il ciclo degli "Incontri in Pinacoteca", promosso dall'assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Faenza e dalla Pinacoteca comunale. Venerdì 18 febbraio, alle ore 17.30, nei locali della Pinacoteca comunale (via S.Maria dell'Angelo, 9) sono programmate una mostra e una conferenza aventi come tema l'economia e la società a Faenza negli anni del Risorgimento. L'evento si inserisce nel calendario delle celebrazioni per i 150 anni dell'unità d'Italia.

 

Claudio Casadio, direttore della Pinacoteca comunale, sarà il relatore della conferenza, dal titolo "Economia e società nella Faenza del Risorgimento".

 

Nella conferenza sarà tracciato un quadro economico della nostra città, che nel corso dell'Ottocento aveva il primato delle attività economiche in Romagna e che partecipò con forza alle battaglie risorgimentali, pur dividendosi profondamente tra le forze sostenitrici del governo del Papa e i liberali e non riuscendo, inoltre, a gestire con lungimiranza il passaggio dalle attività artigianali preindustriali all'economia capitalistica.

La mostra "Arte faentina nella Firenze dell'unità d'Italia. La presenza di Achille Farina e Michele Chiarini alla esposizione nazionale del 1861" intende, invece, documentare la presenza di due artisti faentini alla prima mostra dell'Italia unita, realizzata a Firenze nel 1861.

 

In questa occasione la Pinacoteca esporrà tre opere delle proprie collezioni che Achille Farina, grande protagonista nell'arte cittadina di metà Ottocento, espose nella mostra fiorentina.

Le tre opere sono di carattere storico, secondo i prevalenti orientamenti artistici del periodo, e rappresentano Giuditta con la testa di Oloferne, il trionfo di David e la malinconia di Saul.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -