Faenza: anziano vittima della 'truffa dell'incidente'

Faenza: anziano vittima della 'truffa dell'incidente'

Faenza: anziano vittima della 'truffa dell'incidente'

Anziani ancora nel mirino dei truffatori. L'ultima vittima è un faentino di 75 anni, costretto a versare una somma di denaro, 200 euro, ad un trentenne con accento meridionale in seguito ad un incidente stradale da quest'ultimo provocato. Il truffatore ha finto di contattare la Polizia Municipale. Dall'altra parte della cornetta, però, vi era un finto agente che ha invitato le due parti ad accordarsi tra loro perché altrimenti sarebbero sopraggiunte conseguenze peggiori.

 

L'episodio si è consumato venerdì pomeriggio, intorno alle 15.30. L'anziano stava percorrendo al volante della sua auto la via Boaria in direzione valle. Improvvisamente è stato affiancato da una Peugeot 106 che l'ha sorpassato. Il conducente di quest'ultimo mezzo ha cominciato ad alternare accelerazioni con rallentamenti. All'altezza del sottopasso il 75enne ha deciso di sorpassare la Peugeot, ma la ‘106' ha virato verso sinistra provocando così lo scontro.

 

I  due automobilisti sono così scesi dalle rispettive vetture per discutere del sinistro. Il truffatore ha subito rassicurato l'anziano, fingendo di contattare la Polizia Municipale. Dall'altra parte della cornetta, però, vi era un complice. L' ‘agente' ha spiegato all'anziano che era meglio risolvere la questione tra loro perché sarebbero potute sopraggiungere delle ‘complicazioni' come per esempio la decurtazione di punti dalla patente ed una pesante sanzione.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A quel punto il truffatore ha richiesto la somma di mille euro come risarcimento danni, ma si è dovuto accontentare dei 200 euro che il 75enne gli ha offerto. Quindi si è dileguato, facendo perdere le proprie tracce. Il ‘nonnino', dopo aver fatto mente locale, si è accorto di esser stato vittima di una truffa. A quel punto ha contatto gli agenti della Polizia Municipale, quelli veri.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -