Faenza: "Argillà", partita la macchina organizzativa

Faenza: "Argillà", partita la macchina organizzativa

FAENZA - Nella seduta del consiglio comunale del 28 gennaio scorso sono state approvate le linee di indirizzo per la realizzazione della manifestazione "Argillà Italia" per gli anni 2010, 2012 e 2014.

In particolare, con tale atto, è stato dato il via all'attività di organizzazione tecnica dell'evento per il 2010, che si terrà il 4 e 5 settembre prossimi a Faenza.

 

"Il risultato è particolarmente importante" - dichiara Stefano Collina nella sua duplice veste di assessore alla ceramica del Comune di Faenza e presidente dell'Associazione italiana città della ceramica - "in quanto riconferma, pur in un anno di ristrettezze economiche, la volontà di ripetere un'esperienza che tutti, cittadini, artigiani e operatori commerciali hanno gradito".

 

"Il voto di giovedì scorso assume inoltre" - prosegue l'assessore Collina - "un importante significato nei confronti di una modalità civica di operare: il consiglio comunale ha deciso infatti di approvarlo all'unanimità, con il voto favorevole di tutti i gruppi consiliari, i quali hanno confermato in questo caso anche la loro volontà di appoggiare apertamente questa iniziativa che, a prescindere dalle posizioni politiche, rappresenta un importante momento per lo sviluppo della città e ha avuto aspetti di innovazione e qualità organizzativa particolarmente significativi e riconosciuti".

La squadra tecnica, coordinata da Giuseppe Olmeti, è già al lavoro per svolgere tutte le attività che porteranno all'individuazione degli espositori: sono in fase di invio oltre 5 mila inviti a ceramisti europei e, nel mese di aprile, verrà attuata una selezione fortemente orientata a far eccellere la qualità delle domande, così come è in preparazione l'organizzazione di tutte le attività promozionali e collaterali, che promettono anche numerose novità.

 

"È in corso una stretta collaborazione" - conclude l'assessore Stefano Collina - "anche con i partner europei che negli anni ci hanno aiutato a definire meglio Argillà Italia ed in particolare il Comune di Aubagne, nei pressi di Marsiglia, dove si svolge la manifestazione "madre" Argilla (scritto senza accento perché per la lingua francese la parola si pronuncia già accentata), l'Associazione Francese delle Città della Ceramica, il Comune gemellato di Gmunden, organizzatore del mercato Topfermarkt, e tutti gli altri Comuni gemellati, le altre Associazioni delle Città delle Ceramiche (oltre all'italiana e francese anche la spagnola e la rumena) e da quest'anno alcuni partner dalla Polonia, nazione ospite di onore, in particolare i Comuni di Bolesliawic e Wroklaw e la Regione Slesia. Un ruolo fondamentale, infine, sarà svolto dalle associazioni di categoria dei ceramisti, Confartigianato e CNA, che aderiscono con grande entusiasmo e partecipazione all'evento".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -