Faenza, aumentano le donazioni di sangue del 6%

Faenza, aumentano le donazioni di sangue del 6%

Carlo Casadio

FAENZA - Le donazioni del sangue intero sono state 3960 (+209 rispetto al 2009) e quelle di plasma 900 (-63), alle quali si sono aggiunte per la prima volta le donazioni di piastrinoaferesi (3). In totale, rispetto all'anno precedente, si è registrato un incremento del 6 per cento di donazioni. E' questo il bilancio positivo dell'Avis di Faenza per il 2010. Venerdì 25 febbraio, alle 20,30, nella sala Zama Melandri di viale Stradone 9 si svolgerà l'assemblea comunale dei soci.

 

Durante la serata il presidente Carlo Casadio relazionerà sull'attività di raccolta sangue svolta l'anno scorso, che ha registrato un totale di 2708 donatori effettivi, 77 in più rispetto all'anno precedente. "In provincia di Ravenna siamo fra le sezioni coi numeri migliori - dichiara il presidente Casadio - , ma è necessario insistere nell'attività promozionale, anche sugli stessi donatori, che a Faenza in media si presentano 1,4 volte all'anno, un dato piuttosto basso che vorremmo portare vicino alle due donazioni annue".

 

Considerevole il lavoro di promozione svolto nel 2010 dal Gruppo Scuola, grazie alla raccolta sangue effettuata con le autoemoteche davanti agli istituti scolastici superiori. "Il problema è fidelizzare questi ragazzi, che spesso, dopo la prima donazione, non si presentano più, distratti da tante altre cose - riprende Casadio - Perciò il nostro Gruppo Giovani l'anno scorso ha proposto una festa nella piscina comunale di Faenza ed uno spettacolo col comico Giuseppe Giacobazzi al Teatro Masini, con l'obiettivo di mantenere i contatti coi nuovi donatori". Sempre il Gruppo Giovani si è fatto carico di un'altra iniziativa: la distribuzione dei sacchetti del pane col logo Avis ai panificatori faentini. Molto dinamico anche il Gruppo Tempo Libero, che nel 2010 ha organizzato gite turistiche alle Ville Venete, a Pompei ed ai Mercatini di Merano, la Festa della Befana in Piazza del Popolo, una commedia dialettale al Teatro Masini, la merenda di primavera al Centro Sociale Il Borgo e la Giornata del Donatore. Sono attivi infine il Gruppo Donatori del Consiglio Comunale, al quale hanno aderito tutti i consiglieri, ed il Gruppo Donatori della Consulta degli Immigrati. L'Avis Faenza, fra l'altro, è sponsor della squadra calcistica dei Leoni dell'Atlas, interamente composta da extracomunitari.

 

L'invito a tutti, uomini e donne dai 18 ai 65 anni, è di recarsi al centro trasfusionale situato presso il Presidio Ospedaliero in viale Stradone 9 per una donazione, che si può fare dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 10,30, anche prenotando ad un determinato orario per evitare eventuali attese (tel. 0546-601098 dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 13). Inoltre, in funzione di una riorganizzazione dei punti raccolta a livello provinciale, dal prossimo mese di aprile il centro trasfusionale di viale Stradone sarà aperto anche tutte le prime domeniche dei mesi pari (3 aprile, 5 giugno, 7 agosto, 2 ottobre e 4 dicembre), con la possibilità di fare donazioni di sangue e plasma dalle 8 alle 11, anche su prenotazione. "Oltre ad essere un gesto altruista, è anche un buon motivo per controllare la propria salute - conclude il presidente Casadio - , perché sul sangue prelevato vengono eseguiti gratuitamente tutti gli esami richiesti".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -