Faenza, Bazzoni (PdL): "La Regione salvaguardi la tradizione della ceramica"

Faenza, Bazzoni (PdL): "La Regione salvaguardi la tradizione della ceramica"

FAENZA - La Regione, nell'ambito delle sue prerogative nel campo dell'artigianato, della scuola e formazione intervenga per studiare e realizzare soluzioni che salvaguardino le caratteristiche e le funzioni originarie dello storico e prestigioso istituto statale d'arte per la ceramica ‘Gaetano Ballardini' di Faenza.

 

È quanto chiede Gianguido Bazzoni (pdl) in un'interrogazione alla Giunta regionale, nella quale riferisce che l'istituto Ballardini, nell'ambito della riforma della scuola media superiore è stato trasformato, in ‘Liceo artistico indirizzo design", all'interno del quale la formazione ceramica è conservata solamente nell'indirizzo sperimentale (diviso in artistico, restauro e tecnologico) dando così un'importanza marginale alla formazione dei nuovi artigiani che possano alimentare la grande tradizione faentina ed italiana.

 

A differenza di quanto avveniva in passato, riferisce Bazzoni, negli ultimi quindici anni il comune di Faenza se ne è "completamente disinteressato, lasciando che la scuola scadesse progressivamente per qualità dell'insegnamento e per numero di studenti". E la nuova situazione, osserva,  "comporterà un'ulteriore scadimento".


Il consigliere chiede pertanto alla Giunta regionale se non ritenga un danno per l'intera società regionale la possibile perdita di un'eccellenza quale quella rappresentata dall'istituto Ballardini, se non pensi di intervenire per trovare soluzioni e, in questo caso, la sollecita ad impegnare la provincia di Ravenna e coinvolgere il comune di Faenza in un progetto che, affiancandosi al Liceo artistico, valorizzi maggiormente l'eccellenza della ceramica, del suo insegnamento e del ruolo che può avere per la presenza di Faenza nel mondo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -