Faenza, crisi Omsa. Dalmonte (Pd): "Fermare ipotesi di delocalizzazione"

Faenza, crisi Omsa. Dalmonte (Pd): "Fermare ipotesi di delocalizzazione"

FAENZA - Giovedì 25 febbraio a Roma si terrà un incontro decisivo sul futuro dell'Omsa. Un incontro sollecitato con forza dagli amministratori faentini, dai parlamentari PD e dalle organizzazioni sindacali, in piena collaborazione con le lavoratrici che da quaranta giorni presidiano la fabbrica.

 

"L'incontro di giovedì deve costruire una svolta alla situazione  che si creata  - afferma Savino Dalmonte, coordinatore comunale del PD - e  costruire le premesse per un ritorno del lavoro in uno degli stabilimenti  più qualificati e produttivi del nostro territorio. Occorre fermare l'ipotesi di delocalizzazione dell'impianto e fare ripartire la produzione in loco. Questo è il messaggio che unisce il mondo del lavoro e le istituzioni, le lavoratrici e la comunità locale e che indica la vera priorità che può essere raggiunta grazie all'impegno di tutti. In questi giorni stiamo cercando di porre il dibattito sul futuro dell'Omsa sempre di più sul livello nazionale. Il nostro impegno sul territorio può non bastare".

 

"Siamo in costante contatto - continua Dalmonte - con i nostri parlamentari, quelli eletti in  Romagna ma non solo. Abbiamo bisogno dell'impegno di tutto il partito, e questo sta avvenendo. Venerdì 19 febbraio abbiamo portato la vicepresidente della Camera, On. Rosi Bindi, presidente nazionale del PD al presidio delle lavoratrici, la quale ha confermato la volontà di fare una battaglia concreta per fare ripartire un impianto leader per efficienza e produttività a livello nazionale. Non solo, sabato 27 febbraio alle ore 9 sarà al presidio il segretario nazionale del PD On. Pierluigi Bersani, che giorno dopo giorno stimola il Governo ad iniziare ad affrontare con forza il problema industriale italiano, che è alla base delle tante crisi diffuse nei distretti locali. Ma non ci fermeremo qui. Il PD è e continuerà ad essere al fianco delle lavoratrici ed insieme a loro affronteremo questa battaglia, per evitare la delocalizzazione dell'Omsa e per garantire la ripartenza della produzione a Faenza."

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -