FAENZA - Crisi ''Omsa'', consiglio provinciale chiede un 'tavolo' di confronto al Governo

FAENZA - Crisi ''Omsa'', consiglio provinciale chiede un 'tavolo' di confronto al Governo

FAENZA - Il consiglio provinciale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno relativo alla crisi dell’OMSA di Faenza. Nell’o.d.g., di cui di cui si riporta di seguito il testo integrale, si chiede la convocazione di un tavolo ministeriale per evitare tagli all’occupazione:


“Vista la notizia secondo la quale l’attuale gruppo proprietario dello stabilimento OMSA a Faenza sarebbe intenzionato a cedere la proprietà dello stabilimento di Faenza e di tutte le altre strutture produttive in italia;


considerato che già in altri stabilimenti del gruppo leader in Italia e in Europa, vi sono grosse difficoltà , con esuberi e cassa integrazione straordinaria (anticamera del licenziamento) e si prospetta di chiudere alcuni siti produttivi già quest’anno per trasferire la produzione in paesi esteri dove i costi produttivi sono minori;


visto che già vi sono notizie di tagli produttivi e di personale anche nello stabilimento di Faenza nel quale 350 dei 380 dipendenti sono donne; questo si configura come il più pesante attacco all’occupazione femminile nella nostra provincia;

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

esprime la propria solidarietà ai lavoratori OMSA di Faenza e soddisfazione per l’apertura di un tavolo di confronto dell’azienda con i sindacati, e auspica il coinvolgimento di tutte le istituzioni provinciali, regionali e nazionali e dei parlamentari locali per l’apertura di un tavolo ministeriale al fine di evitare tagli di personale nello stabilimento di Faenza e nell’intero gruppo produttivo”.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -