Faenza, dal 3 gennaio donazioni del sangue anche su prenotazione

Faenza, dal 3 gennaio donazioni del sangue anche su prenotazione

FAENZA - Dal 3 gennaio 2011 al Centro Trasfusionale dell'Ospedale di Faenza si potrà donare il sangue senza fastidiose perdite di tempo. Due delle cinque postazioni di prelievo saranno infatti riservate alle prenotazioni, che si raccolgono già in dicembre tutti i giorni alla Segreteria AVIS. «Questa iniziativa intende favorire l'incremento delle donazioni ed andare incontro ai donatori che spesso devono attendere in sala di attesa per effettuare il prelievo - spiega Carlo Casadio, presidente AVIS di Faenza - Si tratta di un ulteriore impegno della nostra Associazione, per far fronte alle crescenti necessità di sangue anche sul nostro territorio. Senza nulla togliere al normale flusso di donatori, che resterà invariato nelle altre tre postazioni, la "corsia preferenziale" delle prenotazioni punterà a rendere il Centro Trasfusionale maggiormente fruibile e recare il minor disagio possibile ai donatori».


L'AVIS di Faenza può contare su circa 2700 donatori effettivi. «In provincia di Ravenna siamo fra le sezioni coi numeri migliori - dice Casadio - E' però necessario insistere, perché negli ultimi anni sono aumentati i trapianti ed i grandi interventi, esempio al cuore, e di conseguenza aumenta la richiesta di sangue. Attualmente a Faenza ogni donatore compie in media 1,4 donazioni annue: un dato attualmente in leggera crescita, dopo un forte calo negli anni scorsi, anche se il nostro obiettivo è di raggiungere le due donazioni annue procapite». Si può donare dai 18 ai 65 anni. In via preventiva è necessario compilare un questionario ed affrontare un colloquio con un medico, che deve capire se le proprie abitudini di vita sono compatibili con la donazione. «Donare fa bene: è scientificamente provata la correlazione tra la donazione periodica di sangue e la riduzione dell'incidenza di aterosclerosi e malattie ischemiche - aggiunge Casadio - Inoltre, è un buon motivo per controllare la propria salute, perché sul sangue prelevato vengono eseguiti gratuitamente tutti gli esami richiesti».

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -