Faenza, domenica inaugura la pista ciclopedonale di Errano

Faenza, domenica inaugura la pista ciclopedonale di Errano

FAENZA - E' programmata domenica 21 novembre prossimo, con inizio alle ore 14.30, la cerimonia di inaugurazione della pista ciclopedonale di Errano, i cui lavori del secondo e ultimo stralcio sono stati completati nello scorso mese di agosto.

 

Alla cerimonia, che si terrà nel tratto della pista ciclopedonale davanti all'ingresso dell'Istituto professionale di Stato Agricoltura e Ambiente di Persolino, interverranno il sindaco Giovanni Malpezzi, l'assessore ai lavori pubblici e viabilità Claudia Zivieri e l'assessore alle politiche agricole e all'ambiente Roberto Savini.

 

Dopo la benedizione della pista ciclopedonale, da parte del parroco di Errano mons. Mariano Faccani Pignatelli, e il taglio del nastro, la pista sarà percorsa in bicicletta o a piedi fino a Errano dove, nei pressi dell'area parrocchiale, sarà offerta una merenda a tutti i partecipanti.

 

Con questo evento la comunità di Errano, che ha sempre desiderato e condiviso quest'importante opera pubblica, vuole festeggiare la conclusione del progetto della pista ciclabile invitando tutti i faentini ad essere presenti.

 

Fra tutti coloro che avranno raggiunto in bicicletta Errano dal piazzale di Persolino sarà inoltre sorteggiata gratuitamente una bicicletta.

 

Con la realizzazione del secondo tratto di pista ciclo pedonale, della lunghezza di circa 1650 metri, è stato completato il collegamento fra la frazione di Errano e Faenza.

 

Il progetto ha comportato anche la realizzazione di una intersezione a rotatoria nella zona denominata "Bocche dei Canali", al fine di migliorare la fruibilità della pista stessa e dei flussi veicolari all'innesto delle vie Firenze - Canal Grande - Ospitalacci.

 

La pista ciclo pedonale ha una larghezza di 2,50 metri ed è separata dalla carreggiata stradale da un'aiuola piantumata a rose e/o arbusti ad alto fusto per la quasi totalità del percorso.

 

Il progetto ha previsto la realizzazione del tombinamento del fosso stradale e dell'impianto di pubblica illuminazione, a partire dal civico 212 di via Firenze fino alla zona della rotatoria, compreso il tratto in salita.

 

Durante l'esecuzione dei lavori è stato modificato anche l'accesso alla scuola di Persolino, razionalizzando l'ingresso e l'uscita dei veicoli sulla via Firenze, in un punto che era di particolare criticità per la scarsa visibilità dovuta alla vicinanza di una curva.

 

La rotatoria realizzata all'intersezione delle vie Firenze - Canal Grande e Ospitalacci (provinciale) ha un diametro interno di trenta metri ed esterno di cinquanta ed è delimitata dalla pista ciclo pedonale sempre separata dalla carreggiata stradale da aiuole piantumate di larghezza variabile, mentre verso le proprietà private da muretto in cemento armato e rete metallica prefabbricata (alta un metro).

 

La rotatoria centrale, realizzata con un cordolo in cemento armato uguale a quello utilizzato per la rotatoria Ovest e quella di via Insorti, è illuminata con un nuovo  sistema di illuminazione a led.

 

Su via Firenze e via Canal Grande sono stati realizzati attraversamenti pedonali protetti con aiuola spartitraffico centrale a protezione del pedone, mentre su via Castel Raniero e via Ospitalacci, al fine di assicurare la massima sicurezza è stata posizionata una segnaletica luminosa a doppio led e uno specchio parabolico in corrispondenza dei sottopassi ferroviari.

 

Il tratto di pista ciclo pedonale lungo la scarpata ferroviaria ha inoltre previsto durante l'esecuzione dei lavori una modifica strutturale rilevante, concordata e autorizzata con i tecnici di RFI, riguardante l'esecuzione di una palificata con micropali in ferro per un tratto di circa ottanta metri, al fine di assicurare la stabilità del rilevato ferroviario.

 

L'importo finale dell'opera, realizzata la ditta C.I.S.E. spa di Granarolo Emilia, ammonta a 1.173.414,56 euro.

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -