Faenza: ecco i premiati del concorso del Rione Rosso

Faenza: ecco i premiati del concorso del Rione Rosso

FAENZA - Il Rione Rosso anche quest'anno al Palio del Niballo ricorderà Gian Franco Ricci, offrendo un premio in memoria del primo grande cavaliere del Palio. Il Trofeo è dedicato infatti alla memoria del giostratore faentino, nato e cresciuto nel Rione Rosso, per il quale vinse dieci edizioni del Palio del Niballo. Fu giostratore di fama nazionale, pluri vincitore nei più importanti Palii e Quintane che si disputano sulle piazze italiane. Campione ed allenatore che il Rione ha avuto la fortuna di avere nella propria scuderia.

 

Negli ultimi suoi anni era riuscito dopo un lungo oblio a dare una svolta decisa alla conduzione della scuderia del Rione, e in pochi mesi a renderla competitiva e vincente dopo che da anni languiva nelle ultime posizioni al Palio del Niballo. Scomparso nel 1998, Gian Franco Ricci non è riuscito a completare l'opera d'assestamento della scuderia del Rione, che ha continuato sul percorso da Lui tracciato riuscendo a vincere anche lo scorso anno.

 

Ecco i premiati: 1° premio Cardin Nico 5°QSA, per l'alta qualità grafica, che ben si sposa con la decorazione Ceramica rappresentando con chiarezza l'immagine della competizione.

1° premio ex equo Polini Luca 5°QSA per l'alta qualità grafica, il consapevole uso degli smalti e l'incisività espressiva del soggetto.

 

2° premio Giarratano Fabio 1° PAM per la qualità del modellato e la carica espressiva rappresentata

2° premio ex equo Tazzari Anna 2° PAM per la singolarità e l'alta capacità descrittiva rappresentata. 3° premio Dall'Osso Alice 2° QSA per l'originalità della composizione plastica, e il corretto uso degli smalti. 3° premio Grieco Francesca 2°QSA per la qualità del modellato e la dinamicità della decorazione. La commissione segnala il pregevole lavoro degli allievi: Przewozniak Jovita 5°QSA, Boschi Umberto 1°PAM, Rasab Alì 2°QSA.

 

 

E dopo Lusenti arriva anche la dichiarazione di Marco Di Maio, segretario territoriale del Pd forlivese: "Licia Petropulacos ha svolto e sta svolgendo un lavoro difficile e prezioso assieme al suo staff, agli operatori sanitari, ai professionisti che garantiscono standard di qualità di eccellenza europea a molti nostri servizi. È su questa linea che dobbiamo continuare e su cui la Regione Emilia-Romagna deve sostenere e garantire il territorio forlivese".

 

E ancora: "Il Pd forlivese e tutti i suoi rappresentanti nelle istituzioni- prosegue Di Maio- sono impegnati e continueranno ad esserlo ogni giorno, per garantire a Forlì il proseguimento del percorso virtuoso avviato con l'avvento di Licia Petropulacos alla guida dall'azienda sanitaria forlivese. E su questo percorso tutte le istituzioni ad ogni livello e soprattutto la Regione Emilia-Romagna (cui va il merito di aver compiuto la scelta migliore possibile quando ha identificato in Petropulacos la figura del nuovo direttore generale) devono fare la propria parte, garantendo a Forlì uno status di co-protagonista nell'ambito della Sanità regionale".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -