Faenza, elezioni. Il comitato per Malpezzi: "Urbanistica trasparente"

Faenza, elezioni. Il comitato per Malpezzi: "Urbanistica trasparente"

FAENZA - Proseguono in maniera positiva gli incontri in ascolto della città da parte del candidato Sindaco Giovanni Malpezzi. Molto partecipato e stimolante l'appuntamento svoltosi ieri sera sui temi legati all'urbanistica e edilizia dal titolo "Da una onorevole programmazione ad una gestione trasparente con tempi brevi e costi certi".

 

Durante l'introduzione della serata, a cui hanno preso parte numerosi professionisti e tecnici del settore, sono stati individuati diversi temi su cui concentrare l'attenzione per il futuro, in particolare legati alla necessità di ripensare alle logiche di sviluppo e crescita del territorio, coniugandole a politiche di "ben-essere" e di qualità della vita. Un approccio diverso quindi, che tenga conto di un più attento utilizzo del territorio attraverso strumenti e regole nuove rispetto al passato.

 

E' stato poi Giovanni Malpezzi ad illustrare in maniera dettagliata alcuni punti del suo programma che si possono riassumere in un concetto chiave: quello di "sobrietà". Malpezzi ha evidenziato come sia ormai evidente la fine del periodo di bolla speculativa legata all'edilizia registrata nel recente passato, e a Faenza in particolare. Una situazione che ora, nell'attuale periodo di crisi economica, evidenzia come appaia smisurata l'offerta sul mercato di nuovi appartamenti che rimangono in buona parte vuoti, e, allo stesso tempo, in totale assenza di incentivi, un centro storico destinato a svuotarsi sempre più e non appetibile dal punto di vista del recupero edilizio e abitativo.

 

Politiche urbanistiche ed edilizie, dunque, dove il concetto di "sobrietà" diventa decisivo affinché si ritrovi la giusta dimensione al servizio dei bisogni reali delle persone e delle imprese e non viceversa. In concreto significa, ad esempio, che il nuovo POC (piano operativo comunale) dovrà privilegiare il recupero e la riqualificazione dell'esistente e che le nuove aree di espansione saranno urbanizzate solo in presenza di accertate esigenze abitative o di impresa, attraverso percorsi programmatori finalmente trasparenti, che vedano i professionisti e i cittadini stessi protagonisti.

 

Altri punti forti del programma illustrati sono stati quelli della creazione dello Sportello Unico che finalmente potrà garantire lo snellimento delle procedure e tempi certi per tutti, la creazione di nuovi strumenti di garanzia che facciano incontrare la domanda e l'offerta per gli affitti, nonché un maggiore sostegno alle giovani coppie, il cui sogno di una casa appare per molti sempre più un miraggio.

 

Molti gli interventi del pubblico che ha manifestato condivisione e apprezzamento per le proposte presentate, in particolare rispetto alla necessità di garantire da parte della futura Amministrazione maggiore trasparenza, minore burocrazia e parità di trattamento per tutti.

 

Il comitato per Giovanni Malpezzi Sindaco

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -