Faenza, evoluzioni e musica per l'ultima giornata del progetto della cooperativa RicercAzione

Faenza, evoluzioni e musica per l'ultima giornata del progetto della cooperativa RicercAzione

Faenza, evoluzioni e musica per l'ultima giornata del progetto della cooperativa RicercAzione

FAENZA - Si concluderà con una giornata all'insegna di evoluzioni spettacolari e musica libera il progetto "Territorio e associazioni: una rete per l'agio giovanile" realizzato dalla cooperativa RicercAzione di Faenza con il contributo della Regione Emilia Romagna. L'appuntamento è per sabato, a partire dalle ore 15, al parco di via Calamelli a Faenza dove tutti sono invitati a partecipare, o semplicemente ad assistere, a gare di skateboard e di bmx.

 

Non mancheranno esibizioni di break dance e parkour (lo sport metropolitano che consiste nel superare ostacoli e barriere con movimenti agili e armoniosi) e la possibilità di lanciarsi nell'arte dei graffiti. Dalle 19 alle 24 inoltre dj emergenti del territorio accompagneranno la serata che chiude il progetto dedicato ai giovani e agli adolescenti.

 

"Con questa giornata si chiude un percorso durato 2 anni - spiega Doriana Togni di RicercAzione, responsabile del progetto - che ci ha visto lavorare nei ‘luoghi di aggregazione informale' - principalmente parchi - allo scopo di conoscere e coinvolgere i giovani del territorio e alcune associazioni di street culture».

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto ha dato vita ad una collaborazione tra associazioni giovanili del territorio (Free Writing group, Faenza skateboarding, Zero546 Crew, Zavai gang bmx, DO - Nucleo Culturale di Faenza): «Nelle giornate in cui è stata offerta la possibilità di conoscere e sperimentare attività di street culture - conclude Doriana Togni - sono stati coinvolti circa 500 ragazzi dando alle associazioni la possibilità di conoscersi e lavorare insieme tessendo interventi di educativa di strada e promozione della partecipazione giovanile».

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -