FAENZA - Fabbricati non dichiarati in catasto, prorogato il termine

FAENZA - Fabbricati non dichiarati in catasto, prorogato il termine

FAENZA - A seguito dell’approvazione del cosiddetto decreto “milleproroghe” è stato prorogato al 31 ottobre 2008 il termine (scaduto il 5 marzo scorso) per mettere in regola i fabbricati e gli ampliamenti di edifici non dichiarati al catasto, seconda una recente normativa.


Per i cambiamenti nello stato di terreni, avvenuti per edificazione di una stabile, costruzione da considerarsi immobile urbano, i possessori dell'immobile hanno infatti l'obbligo di presentare denuncia di edificazione di nuova costruzione in catasto.

La denuncia deve essere predisposta a firma di un tecnico abilitato alla redazione degli elaborati tecnici occorrenti.


Al fine di regolarizzare gli immobili i cittadini interessati possono dapprima verificare lo stato dei propri fabbricati consultando il sito www.agenziaterritorio.it (cliccare sulle seguenti voci: Servizi-servizi al cittadino-fabbricati non dichiarati), poi compilare il modello da inviare sempre attraverso il web.


La verifica dello stato dei fabbricati può essere effettuata anche recandosi presso la sede dell'Ufficio provinciale dell'Agenzia del Territorio di Ravenna (piazza Caduti per la Libertà, 29) oppure consultando gli elenchi affissi all’Albo pretorio del Comune di Faenza (piazza del Popolo, 31).


L'Agenzia del Territorio (ex Catasto) ha realizzato il censimento completo dei fabbricati, così come prevede la legge, attraverso fotografie del territorio da cui sono stati individuati i fabbricati o gli ampliamenti di costruzioni che non risultano dichiarati in catasto dai proprietari.


La situazione del territorio di ogni comune è stata pubblicata nella Gazzetta ufficiale del 7 dicembre 2007.


Per eventuali ulteriori informazioni rivolgersi al servizio Tributi del Comune di Faenza (piazza del Popolo, 31).


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -