Faenza, favoreggiamento della prostituzione: due in manette

Faenza, favoreggiamento della prostituzione: due in manette

Faenza, favoreggiamento della prostituzione: due in manette

FAENZA - Favoreggiamento della prostituzione. E' questa l'accusa per la quale gli agenti della Polizia faentina hanno arrestato lunedì pomeriggio la cinese Meiling Jin, 43 anni, e Giuseppe Bedeschi, 72. Nel corso dell'attività di polizia giudiziaria, svolta con numerosi servizi di osservazione e pedinamento, si è accertato che a prostituirsi era una quarantenne di nazionalità cinese, presso un bad and breakfast di Faenza, contattata dai clienti tramite inserzioni su quotidiani.

 

La Meiling si recava presso la struttura quasi quotidianamente, curandone la parte logistica ed appuntamenti con i clienti, venendo accompagnata da casa sua e ritorno dal titolare del bad and breakfast. Le forze dell'ordine, nel corso dell'attività investigativa, hanno accertato che i clienti venivano procacciati mediante la pubblicazione di inserzione sui quotidiani che riportavano un numero di cellulare da utilizzare per gli appuntamenti.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il pubblico ministero Gianluca Chiapponi ha disposto l'accompagnamento della 43enne presso il carcere di Forlì, mentre per Bedeschi sono stati concessi gli arresti domiciliari. Mercoledì mattina sono stati convalidati gli arresti, disponendo per il 72enne l'interdizione per l'intersezione della professione di albergatore. Per la Meiling, invece, si è imposto l'obbligo di dimora nel Comune di Prato con obbligo di presentazione presso gli uffici della Polizia.  

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -