Faenza, firmato il progetto internazionale della strada della ceramica

Faenza, firmato il progetto internazionale della strada della ceramica

FAENZA - Giovedì mattina nella residenza comunale di Limoges (Francia), è stato sottoscritto il manifesto di intenti "La Strada della Ceramica", che coinvolge le principali città del mondo di antica tradizione ceramica. Insieme alla francese Limoges, hanno aderito le città di Ichéon (Corea del Sud), Jingdezhen (Cina), Pécs (Ungheria), Aveiro (Portogallo), Castellòn (Spagna), Cluj-Napoca (Romania), Delft (Paesi Bassi), Gangjin, (Corea del Sud), Selb (Germania), Sèto (Giappone), Siviglia (Spagna), Stoke-on-Trent (Gran Bretagna) e Faenza, per l'Italia.

 

Il primo progetto comune di questa sorta di "club internazionale della ceramica" è la realizzazione di un sito web, a cui seguiranno altre tappe per la promozione e valorizzazione della cultura ceramica in tutto il mondo. "Il documento sottoscritto oggi - commenta il vice sindaco e assessore alla cultura e alla ceramica di Faenza, Massimo Isola - costituisce l'ennesima conferma della centralità di Faenza e del suo ruolo sul palcoscenico del mondo." "Si tratta di una grande opportunità di lavoro e sviluppo della nostra tradizione culturale - aggiunge Isola -, da attuare in due direzioni. La prima riguarda il nostro territorio, perché questo progetto internazionale può rafforzare la visibilità delle nostre botteghe e del Museo internazionale delle Cramiche. La seconda è invece proiettata a livello nazionale e internazionale, per promuovere Faenza, la sua eredità culturale, il suo ruolo e gli strumenti per far meglio conoscere la tradizione ceramica italiana, quali ad esempio Argillà Italia e l'Associazione Italiana Città della Ceramica." "Lavoriamo dunque insieme - conclude l'assessore Isola - per costruire un progetto ampio, articolato e condiviso, che faccia onore alla nostra storia, alla nostra città e ai suoi cittadini."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -