Faenza, folto pubblico alla direzione comunale del Pd

Faenza, folto pubblico alla direzione comunale del Pd

FAENZA - Ieri sera, martedì 6 ottobre 2009 si è riunita la direzione comunale del PD di Faenza. Un pubblico numeroso e appassionato ha partecipato ad un incontro decisivo per il futuro del partito democratico faentino. Durante la serata il Sindaco Claudio Casadio ha relazionato sull'esito della nuova consultazione fatta tra i membri della direzione in questi giorni. L'esito è stato netto e deciso: 88 i consultati, 68 hanno votato De Tollis, 11 Malpezzi, 3 Savino Dalmonte, 2 Donatella Callegari, 1 Paolo Valenti. Oltre il 78% degli intervistati ha così individuato in Luca De Tollis il candidato giusto del PD per le elezioni primarie.

 

La Direzione comunale ha così votato e con soli tre astenuti e decine di favorevoli ha chiesto a Luca De Tollis di correre alle primarie per il PD.

 

"L'indicazione della direzione del nostro partito è stata molto chiara - afferma Alberto Pagani, coordinatore provinciale del PD - c'è un consenso importantissimo nei confronti del segretario Luca de Tollis e sarà lui a correre per il PD alle prossime primarie. Un consenso articolato, diffuso, compatto nei confronti di una persona che può sintetizzare in modo virtuoso la necessità di rinnovamento e prosecuzione del percorso amministrativo del passato. Il partito è compatto ( neanche un voto contrario in direzione, solo tre astenuti) e sono convinto che Luca interpreterà al meglio le primarie, parlando al cuore della comunità faentina, affrontando con competenza, creatività e concretezza i problemi dei cittadini. Con le giunte De Giovanni e Casadio Faenza ha fatto grandi passi avanti in tutte le direzioni, ora dobbiamo innovare, aggiornare la nostra capacità programmatica per centrare anche le sfide complesse del futuro. Luca de Tollis darà un contributo decisivo".

 

Nei prossimi giorni De Tollis si presenterà alla comunità faentina con le prime idee amministrative per il presente e il futuro della città. La direzione non ha invece deciso se si affronteranno primarie di coalizione o di partito ( organizzate dal PD ma aperte a tutti gli elettori del centrosinistra), e il rebus si scioglierà nei prossimi giorni.

 

"L'obiettivo primario è quello di realizzare primarie di coalizione - ha affermato Alberto Pagani - coinvolgendo in modo diretto anche gli altri partiti del centrosinistra. Stiamo valutando insieme a loro se riusciamo a trovare le coordinate tecniche e politiche per realizzarle, sapendo che i tempi sono molto stretti. Pensiamo sia ragionevole fare le primarie alla fine di novembre, per cui questa fase organizzativa deve essere molto veloce. Dobbiamo realizzare un regolamento aperto e preciso, che ci permetta di realizzare primarie partecipate e serie. In questo senso possiamo già anticipare che la soglia di raccolta firme sarà alta." La direzione non ha affrontato il tema della sostituzione di Luca De Tollis alla guida del PD faentino, ed ha deciso di aggiornarsi, su questa delicata decisione, in seguito alle primarie nazionali e regionali del 25 ottobre.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -