Faenza, giornata di scioperi alla Cisa e alla Curti

Faenza, giornata di scioperi alla Cisa e alla Curti

FAENZA - Venerdì 13 novembre si è verificata una serie di scioperi spontanei in importanti realtà produttive del territorio faentino come la Cisa di Faenza e la Curti di Castelbolognese. I lavoratori della Curti hanno incrociato le braccia per due ore per ciascun turno di lavoro, mentre quelli della Cisa per quattro ore. All'origine della protesta dei metalmeccanici vi è la firma dell'accordo separato sul contratto nazionale di categoria. I lavoratori rivendicano infatti la possibilità di esprimere la propria opinione sul contratto sottoscritto da Fim, Uilm e Federmeccanica.

 

"I lavoratori chiedono che si avvii una consultazione sui luoghi di lavoro - spiega Giancarlo Marchi, segretario provinciale della Fiom Cgil - con tutte le organizzazioni sindacali affinchè i lavoratori possano esprimere la propria posizione in merito all'accordo separato. Si alza dunque il livello della protesta e nei prossimi giorni sono annunciate ulteriori iniziative di sciopero sul territorio provinciale. I lavoratori chiedono il ripristino di uno strumento di democrazia diretta tra la forza lavoro. In Italia ormai si vota su tutto, dal Grande Fratello a X Factor, ma non si riesce a votare nelle aziende per le condizioni di lavoro"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -