Faenza, guerra alla prostituzione: il Comune 'chiude' la zona industriale di notte

Faenza, guerra alla prostituzione: il Comune 'chiude' la zona industriale di notte

Faenza, guerra alla prostituzione: il Comune 'chiude' la zona industriale di notte

Il Comune di Faenza interviene con nuove misure per contrastare il fenomeno della prostituzione che nella zona industriale faentina sta creando non pochi disagi ai residenti, sia per la continua presenza di veicoli nelle ore notturne, sia per l'abbandono nella sede stradale di rifiuti di ogni genere che causano una situazione di degrado ambientale. Per frenare questo fenomeno è stata emessa un'ordinanza che vieta la circolazione di tutti i veicoli nelle ore notturne in alcune strade della zona industriale faentina.

 

Il provvedimento non riguarda, chiaramente, i veicoli delle persone che risiedono nelle zone interessate. Nello specifico il provvedimento vieta la circolazione tutti i giorni - dalle ore 22.00 alle 04.00 - nelle seguenti strade: via Volta (da via Galvani a via Leonardo da Vinci), via Galilei (da via Galvani alla ferrovia), via Aldrovandi, via Finali, via Delle Fabbriche e via Bufalini.

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di Castelli
    Castelli

    Piero, sai perchè? Perchè abbiamo l'istituzione della chiesa che distrugge menti e bambini, impone regole e miti, e governa anche oltre il proprio stato, influisce più della politica e del buon senso, porta voti ed è da assecondare...imponendo questa morale al livello delle suole delle scarpe.

  • Avatar anonimo di zio Giangi
    zio Giangi

    Caro Piero non ti ricordi che abbiamo lo stato pontificio ? Loro possono andare a puttane e ad altro... Gli altri pazienza....

  • Avatar anonimo di PIERO
    PIERO

    Ma perché non riaprono la case chiuse??? Così la prostituzione sarebbe controllata e aumenterebbe la ricchezza dello stato con le tasse sui "servizietti"...

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -