Faenza, i dipendenti comunali restano in stato d'agitazione

Faenza, i dipendenti comunali restano in stato d'agitazione

Faenza, i dipendenti comunali restano in stato d'agitazione

FAENZA - A seguito della proclamazione dello stato d'agitazione dei dipendenti del Comune di Faenza si è svolto in mattinata il tentativo di conciliazione in Prefettura. Le parti hanno preso atto dell'impegno da parte del sindaco di destinare tutte le risorse possibili, nell'ambito degli stanziamenti inerenti il personale, all'incremento del fondo di produttività al fine di ridurre al minimo il taglio prospettato.

 

Oltre al Vicario del Prefetto erano presenti il sindaco del Comune di Faenza, la Dirigente del personale, le rappresentanze di FP CGIL, CISL FP, UIL FPL, e della RSU. Sarà possibile definire con sufficiente certezza tali somme solo dopo l'elaborazione delle stipendi di dicembre ed essendo anche necessarie alcune verifiche di natura interpretativa di norme di legge, le parti hanno deciso di incontrarsi il 13 dicembre per valutare congiuntamente i dati aggiornati.

 

La parte sindacale ha inoltre chiarito la necessità di assumere impegni anche in ordine alle disponibilità economiche del 2011 ed all'esigenza di riorientare le scelte organizzative complessive del Comune di Faenza in coerenza con le risorse disponibili. Pur alla luce delle disponibilità espresse dal sindaco, la parte sindacale, in assenza di impegni concreti ritiene di mantenere aperto il tentativo di conciliazione, in attesa degli esiti dell'incontro del 13 dicembre, e conferma fino ad allora lo stato di agitazione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -