Faenza, i grafici dello Strocchi per il nuovo volto della CMCF

Faenza, i grafici dello Strocchi per il nuovo volto della CMCF

RAVENNA - Per celebrare il 60esimo CMCF ha deciso di proporre un concorso molto particolare ai ragazzi dell'istituto Strocchi di Faenza: l'ideazione di un nuovo logo che possa sostituire lo storico marchio della cooperativa edile. «Abbiamo colto l'occasione del 60esimo per rinnovare la nostra immagine - sottolinea Riccardo Morfino, direttore CMCF -. Lo Strocchi, oltre ad essere un istituto grafico molto radicato nel territorio in cui operiamo, è anche una realtà che prepara professionisti di grande livello e che, ogni anno, ottiene riconoscimenti regionali e nazionali molto rilevanti».

 

In totale hanno partecipato al concorso, proposto ai ragazzi lo scorso gennaio, 63 studenti provenienti dalle classi 5° A grafica, 5° B grafica e 3° A grafica che si sono confrontati con le indicazioni fornite dalla stessa cooperativa. Con loro gli insegnanti Antonella Prencipe e Gastone Cantarini: «Siamo molto contenti di lavorare con le aziende e con i professionisti del territorio - mette in luce Antonella Prencipe -. Già da anni collaboriamo con enti quali Comune, associazione Per gli altri, Amici della cardiologia, Avis, Aido e, ogni estate, i nostri ragazzi partecipano a degli stage presso cooperative di comunicazione faentine quali Even e Progetto Aroma. Per noi è fondamentale poter far conoscere al territorio la preparazione elevatissima dei nostri studenti: basti pensare che lo scorso anno il nostro istituto si è classificato primo alla gara nazionale di grafica mentre quest'anno siamo arrivati secondi».

 

L'elaborato vincitore, giudicato da una commissione formata da rappresentanti della stessa Cmcf e della cooperativa di comunicazione Even Group di Faenza, è risultato quello di Cavina Alberto mentre si sono aggiudicati una menzione speciale i loghi proposti da Martina Tagliani, Cusato Manuel e Ludovica Riccipetitoni: «Cavina Alberto ha proposto un marchio coraggioso, innovativo ed esteticamente molto gradevole - spiega Gabriele Amadio, presidente di Even -. Le linee espressive rimandano al linguaggio dell'arte contemporanea: tema centrale è infatti la frammentazione, tratto distintivo del paradigma contemporaneo».

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ci hanno impressionato la fantasia e l'ottima preparazione dei ragazzi - conclude Morfino -. Abbiamo scelto di premiare i loghi che più si avvicinano alle nostre esigenze, cioè quelli che innovano il marchio pur mantenendone la tradizione, ma mi preme sottolineare che tutti gli elaborati che ci sono stati consegnati erano assolutamente di livello professionale».

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -