Faenza, il cancro del Kiwi sbarca in Parlamento: "Intervenire con urgenza"

Faenza, il cancro del Kiwi sbarca in Parlamento: "Intervenire con urgenza"

Faenza, il cancro del Kiwi sbarca in Parlamento: "Intervenire con urgenza"

FAENZA - L'On. PD Sandro Brandolini, insieme al collega faentino Gabriele Albonetti e ad altri parlamentari, ha presentato in questi giorni alla Commissione Agricoltura della Camera una risoluzione in merito al problema del cancro al kiwi. "Nella primavera del 2010 - dichiara Brandolini - abbiamo presentato un'interrogazione all'allora Ministro dell'Agricoltura per sollecitare il governo ad intervenire rispetto alla presenza del cancro del kiwi".

 

in quel momento colpiva in particolare la zona di Latina nel Lazio ed era stato riscontrato anche in alcuni impianti dell'Emilia-Romagna, del Piemonte e del Veneto. In quell'occasione ci fu assicurato che l'azione di contrasto era in corso e la risoluzione era oramai prossima.» «Ad un anno di distanza - prosegue Brandolini - non sono state trovate soluzioni ed il batterio si è esteso. Per questo abbiamo presentato questa risoluzione con la quale chiediamo al governo di intervenire con urgenza per fronteggiare una situazione che si è trasformata in emergenza. Abbiamo perciò chiesto al Presidente della Commissione Agricoltura, On. Paolo Russo, di approvare rapidamente la risoluzione il 18 maggio quando il Ministro Saverio Romano verrà in audizione alla Camera.»

 

«Il cancro del kiwi - spiega ancora Albonetti - rischia di mettere sul lastrico l'economia agricola del faentino e della provincia di Ravenna. Per questo motivo non mi sono limitato a promuovere la risoluzione, ma sono intervenuto direttamente presso il Ministro Romano per chiedergli di agire immediatamente coinvolgendo le Regioni, a partire da una rapida convocazione dell'incontro richiesto peraltro dall'Assessore all'Agricoltura dell'Emilia-Romagna Tiberio Rabboni. Sono quindi soddisfatto che l'incontro sia stato fissato per il 19 maggio.»

 

«Adesso ci aspettiamo - concludono i due parlamentari romagnoli - provvedimenti concreti, come quelli sollecitati con la nostra risoluzione. Non molleremo la presa: servono risorse per la ricerca scientifica necessaria se si vuole debellare l'organismo nocivo e per indennizzare le imprese agricole che sono state colpite dal cancro batterico.»

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -