Faenza, il Comune partecipa a "Cervia città giardino"

Faenza, il Comune partecipa a "Cervia città giardino"

FAENZA - Il Comune di Faenza partecipa anche quest'anno alla prestigiosa manifestazione "Cervia Città Giardino", giunta alla sua 38ª edizione, che ospita tecnici del verde provenienti da oltre cinquanta città italiane e straniere per dare vita a una suggestiva "mostra floreale a cielo aperto", che potrà essere ammirata nella città romagnola da fine maggio a fine settembre.

 

La cerimonia di apertura della manifestazione è programmata sabato 29 maggio prossimo a Cervia, dapprima con l'inaugurazione (alle ore 10.00) del "Giardino della Pace" nella rotonda della Pace sul lungomare G.D'Annunzio; quindi, alle 11.00, nel Magazzino del Sale Torre, seguirà la cerimonia di premiazione dei migliori giardini, alla presenza del sindaco di Cervia Roberto Zoffoli e di altre autorità, fra le quali l'assessore alle politiche agricole e ambiente del Comune di Faenza Roberto Savini, Julius Mihm, sindaco di Schwäbisch Gmünd (la città tedesca gemellata con Faenza), e il presidente della Provincia dell'Ostalbkreis Klaus Pavel.

 

La cerimonia di inaugurazione si chiuderà in serata (alle 21.30) con uno spettacolo musicale nel Magazzino del Sale Torre.

 

Per "Cervia Città Giardino 2010" i giardinieri del Comune di Faenza hanno allestimento un'area verde nei pressi della rotonda Torino di Milano Marittima, posta di fronte all'Hotel Gallia. Dal giardino orientale e romantico realizzato dai giardinieri faentini e giapponesi qualche anno fa è nata l'idea di realizzare un verde verticale, tecnologico, così come la ceramica, che in questa occasione si presenta in una forma moderna e originale creando un contrasto di forme tra passato e futuro.

La parete si armonizza con il piccolo giardino che la contorna.

 

Il verde verticale è una soluzione che risponde ad esigenze sia estetiche che ecologiche, oggi in grande sviluppo ed evoluzione.

 

La scelta è stata quella di realizzare un totem verde alto 4 metri con una varietà di piante, in particolare diverse specie di sedum, e opere in ceramica realizzate per l'occasione dall'artista faentina Mirta Morigi.

 

Un pannello corre lungo una parete della scultura verde per richiamare con immagini e parole la vocazione di Faenza: città della ceramica sin dal Medioevo, sede del Museo internazionale delle Ceramiche, ed oggi sede della ceramica non solo artigianale, ma anche industriale, in cui si realizza una stretta connessione tra arte e tecnologia.

 

Alla realizzazione dell'area verde hanno collaborato, oltre ai giardinieri del Comune, l'architetto e designer Federica Zama, per la progettazione della parete, la ceramista Mirta Morigi e i vivaisti Poliflor e Rosetti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -