Faenza, il dramma delle lavoratrici Omsa negli scatti di cronaca

Faenza, il dramma delle lavoratrici Omsa negli scatti di cronaca

FAENZA - Lunedì 29 novembre alle ore 17.00 inaugurerà la mostra fotografica "Omsa" di Giampiero Corelli e Antonio Veca, presso la Galleria Comunale d'Arte, Voltone della Molinella 2 (adiacente a Piazza Nenni) a Faenza. Traendo ispirazione dalle vicende che negli ultimi anni hanno riguardato l'attività produttiva della sede faentina dell'Omsa, ma anche soprattutto i dipendenti (in maggioranza donne) dell'azienda, i due fotografi hanno delineato due percorsi tematici attraverso i quali documentano alcune fasi rilevanti della vita dello stabilimento di calzetteria.

 

Se Antonio Veca usa le immagini delle manifestazioni dei lavoratori, delle lotte sindacali, dei presidi che hanno anticipato la chiusura dello stabilimento (che sarà delocalizzato in Serbia) per dare voce alla tenacia nella battaglia contro le imposizioni dei vertici dell'azienda prima, alla rabbia poi ed infine alla rassegnazione di lavoratori e lavoratrici; sono le fotografie di Giampiero Corelli a scandagliare quello spazio lavorativo vissuto quotidianamente dalle 346 dipendenti, molte delle quali madri, nelle quali i soggetti sono proprio le donne ritratte insieme ai loro figli, condotti nell'area produttiva della fabbrica prima della cessazione dell'attività.

 

Ad accompagnare la mostra, anche un catalogo che contiene una più ampia varietà di fotografie, tra le quali alcune anche storiche, provenienti dall'archivio Fototeca Manfrediana del Circolo Dopolavoro Ferroviario di Faenza e da quello del quotidiano Il Resto del Carlino. La mostra è stata resa possibile grazie al supporto fondamentale della Fondazione Banca Del Monte e Cassa di Risparmio di Faenza e della Fondazione Giovanni delle Fabbriche di Faenza e con il sostegno della CISL.

 

La mostra fotografica, realizzata in collaborazione con il MEI e con l'Associazione Pro-Loco di Faenza, sarà eccezionalmente aperta al pubblico sabato 27 novembre dalle ore 15.00 alle 23.00 e domenica 28 dalle ore 15.00 alle 19.00. L'esposizione, inoltre, rimarrà visibile fino al 12 dicembre, nei seguenti giorni: dal martedì alla domenica, dalle ore 15.00 alle ore 19.00. Lunedì chiuso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -