Faenza: l'inverno non molla, la neve tornà in città. Bloccata la linea ferroviaria appenninica

Faenza: l'inverno non molla, la neve tornà in città. Bloccata la linea ferroviaria appenninica

Faenza: l'inverno non molla, la neve tornà in città. Bloccata la linea ferroviaria appenninica

FAENZA - Il rigurgito d'inverno ha spazzato via con il suo carico di neve, pioggia e vento forte le speranze dell'arrivo della tanto agognata primavera. Come su gran parte dell'Emilia Romagna, la neve è caduta copiosamente anche sul fascia pede-collinare faentina. Ma i fiocchi non sono mancati anche in città: a Faenza il manto bianco ha superato i dieci centimetri. Imbiancato anche il lughese e parte della fascia pianeggiante di Ravenna, in particolar modo tra Alfonsine e Mezzano.

 

>LE IMMAGINI DELLA NEVICATA A MEZZANO, foto Argnani

 

Non sono mancati i disagi alla circolazione, soprattutto a quella ferroviaria con i treni che hanno accumulato diversi minuti di ritardo. La situazione più critica si è verificata lungo la linea Borgo San Lorenzo-Faenza, dove in alcuni punti sono caduti fino a settanta centimetri di neve. Circa una cinquantina le richieste d'intervento al centralino del ‘115' per alberi spezzati sotto il peso della ‘Dama Bianca' nelle zone di Faenza, Casola Valsenio, Lugo e Ravenna. In funzione anche i trattori dotati di 'soffione' per far evaporare la neve sulle piante. Diverse le abitazioni rimaste senza elettricità a Fognano e in alcune zone collinari.

 

A subire le conseguenze peggiori è stato il proprietario di un capannone agricolo a Monte Fortino: il tetto è crollato sotto il peso della neve in due punti uccidendo sul colpo circa 500 galline. Per le prossime ore si prevede un'attenuazione dei fenomeni. Giovedì cielo coperto, ma senza precipitazioni. Questo scongiurerà il rischio di pericolose lastre di ghiaccio. Nella nottata tra giovedì e venerdì, complice il rasserenamento del cielo, la colonnina di mercurio scenderà di diversi gradi sotto lo zero, con gelate in particolar modo nelle aree rurali. Si raccomanda, perciò, la massima prudenza.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -