Faenza, moria di tortore. Forse indigestione di semi

Faenza, moria di tortore. Forse indigestione di semi

Faenza, moria di tortore. Forse indigestione di semi

FAENZA - Potrebbe esser una sorta d'indigestione degli scarti di semi di girasole lavorati, ingeriti in dosi molto superiori al fabbisogno, la causa della moria di centinaia di tortore registrata nei giorni scorsi a Faenza. E' quanto ha sostenuto Rodolfo Ridolfi, ex consigliere regionale di Forza Italia ed ora consigliere del ministro della Pubblica Istruzione Renato Brunetta e anche dell'Istituto zooprofilattico di Lombardia ed Emilia-Romagna, che ha anche una sede a Lugo.

 

Le tortore, secondo quanto sostenuto da Ridolfi, avrebbero consumato gli scarti di semi nei piazzali di stoccaggio del vicino oleificio-distilleria Tampieri spa di via Granarolo. Le analisi già eseguite, ha aggiunto il consigliere dell'Istituto zooprofilattico, hanno portato alla luce lesioni al fegato dei volatili in quanto la tortora quando mangia più del proprio fabbisogno, rischia di morire. I risultati saranno recapitati lunedì al servizio veterinario dell'Ausl e al Corpo Forestale dello Stato.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -