FAENZA - Musica: al Mic si esibiscono ''Matmos'' assieme ai ''So Percussion''

FAENZA - Musica: al Mic si esibiscono ''Matmos'' assieme ai ''So Percussion''

FAENZA - Appuntamento nel cortile interno del Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza martedì 26 giugno alle ore 21.30. Talmente avanti e talmente celebrati che c'è poco da aggiungere. Dopo le collaborazioni con Bjork e Kronos Quartet, dopo il bellissimo concerto conclusivo di Strade Blu 2006, i MATMOS, il gruppo di punta dell'elettronica mondiale, torna a Faenza con il nuovo progetto in collaborazione con il quartetto cameristico dei So Percussion - considerato fra i più interessanti della nuova scena di ricerca americana - in un concerto che nella "città delle ceramiche" si arricchisce di nuovi strumenti e nuove suggestioni.


Il concerto si concluderà, in via del tutto eccezionale per la data manfreda, con un set in cui i Matmos si cimenteranno con i suoni della ceramica chiudendo la quinta edzione di OpenstudioFaenza dedicata quest'anno ai rapporti tra immagini, ceramica e suoni. Sul palco verranno suonate alcune ceramiche made in Faenza, per lo più vasi con decori tradizionali, gentilmente offerti da alcune botteghe faentine: Ceramiche Marianna Bacchini, Ceramiche Gatti, Ceramiche Antonio Liverani, Ceramiche Antonietta Mazzotti nell'ambito


Nei loro album e performance dal vivo nel corso degli ultimi dieci anni, i Matmos hanno campionato e utilizzato i suoni di: pagine della Bibbia sfogliate, banjo ad arco, chitarra elettrica, ambulatorio di liposuzione, videocamera e videoregistratore, ambulatorio di plastica facciale, capelli microfonati, violini, topi in gabbia, viole, violoncelli, conversazioni in tubi, interferenze di laser oculistici, treni, insetti, gente che legge ad alta voce, elettrodi per agopuntura, cristalli di roccia calpestati, monete d'oro lanciate su una superficie d'argento, il disgelo di un ruscello.

Hanno lavorato con Bjork e Kronos Quartet, Terry Riley, gli Wire, hanno remixato Otomo Yoshihide ed Erase Errata. Hanno tenuto seminari di Sound art alla Harvard University. Il loro lavoro spazia dalla canzone quasi-pop al rumorismo idiosincratico.


Ingresso al concerto: 10 euro + 3 euro di ingresso al museo per i non residenti a Faenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La biglietteria apre alle 20,30. Per informazioni: 0546 20207 (16-21), www.stradeblu.org



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -